Foggia Incedit, altri tre gol e tre punti per sognare

190

Altri tre gol, altri tre punti per continuare la cavalcata. Il Foggia Incedit si libera della Virtus Molfetta con l’identico risultato della gara di andata, 3-0 e una prestazione convincente. Orfana degli infortunati Granatiero e Rizzi (entrambi sulla via del recupero) e dello squalificato D’Emilio, i ragazzi di Enrico La Salandra hanno sfoderato una prestazione convincente e surclassato i molfettesi, che hanno lottato tanto, ma che hanno sofferto la netta superiorità foggiana. I primi minuti di gioco, però, sono stati caratterizzati da qualche sortita della squadra di Cosimo Sinisi: al 2’ bella punizione di Antonelli, ma Pelitti è sempre preparato. Poi una punizione a girare, ma l’estremo difensore foggiano aveva deciso che la sua porta sarabbe rimasta inviolata per tutti i 90 minuti. Il gioco passa ai padroni di casa, che reclamano un rigore netto su Magaldi, negato dall’arbitro. Al 25’ Bruno ci prova dalla sinistra, ma nulla di fatto. Due minuti più tardi bella punizione di capitan Montemorra, respinta da Xhafaj, sulla sfera si avventa Melino ma ancora una volta il portire albanese si fa trovare pronto. Poi il gol del vantaggio al 45’: calcio d’angolo di Bruno, che appoggia per Ferrantino, tiro rasoterra verso la porta e deviazione vincente di Michele Ciccone, che balza momentaneamente in vetta alla classifica marcatori accanto a Magaldi. Allo scadere, Cormio dalla distanza non riesce a realizzare un bel tiro teso dalla distanza.
La ripresa è tutta di marca Incedit: al 15’ ci prova Ferrantino su punizione. Un minuto più tardi è sempre il centrocampista foggiano a tentare il gol della vita su rovesciata, ma non ci riesce per poco. Al 31’ splendida azione offensiva imbastita da Carella, sulla destra per Melino, traversone per Magaldi e l’attaccante carapellese ci prova in tuffo di testa, ma nulla di fatto.Al 32’ un altro rigore netto negato a Ciccone che, lanciato a rete sulla fascia destra, entra in area e viene travolto da Xhafaj. Pe l’arbitro non c’è fallo. Al 36’ ci prova Magaldi, che non capitalizza un bel calcio d’angolo di Bruno: l’azione si ripete al 39: “Freccia” batte dal corner, arriva Ciccarelli dalle retrovie e devia di testa: è il 2-0.Quando la gara sembra volgere al termine, ecco lo scatto del cobra: Ciccone dalla destra imbecca Magaldi e il numero 11 dell’Incedit insacca e riconquista la vetta solitaria della classifica marcatori.Ottima la prova dei foggiani, che adesso dovranno affrontare la Soccer Modugno in trasferta: una gara tutt’altro che facile
INCEDIT CALCIO FOGGIA – VIRTUS MOLFETTA 3-0
INCEDIT CALCIO FOGGIA: Pelitti, Carella (Schiavone), Bruno, Ciccarelli, Santoro (Caggiano), Pipoli (Morelli), Melino, Ferrantino, Ciccone, Montemorra, Magaldi (Persichella).All. Enrico La SalandraA disposizione: Del Prete, Granatiero, Rizzi, Mucciarone
VIRTUS MOLFETTA: Xhafaj, Mane, Tesoro L, Erminio, Diniddio, Tesoro S, Serino, Cormio, Antonelli (De Gennaro), Murolo, Guadagno (De Pinto).All. Cosimo SinisiA disposizione: Mezzina, Tammacco, Portesi, De Palma, Beefnah,
Arbitro: Marcello D’Aulisa di BarlettaMarcatori: Ciccone 45’ p.t., Ciccarelli 39’ s,t,, Magaldi 47’ s.t.Ammoniti: Diniddio, Grana (Mol), Ciccone, La Salandra, Granatiero