Con una nota diffusa nella serata di martedì 30 luglio gli ultras del Bisceglie Calcio dichiarano di essere pronti ad affrontare con serenità la nuova stagione agonistica, siglando definitivamente la tanto sospirata pace con la dirigenza nerazzurra e spronando la comunità territoriale nel sostenere la squadra in questo terzo anno consecutivo di serie C. Queste le loro parole:

«16 luglio 2018. L’inizio di un incubo durato 12 lunghi mesi. Ora è finalmente arrivata la fine di questa brutta ed estenuante annata! Attendevamo delle scuse arrivate, poi, inaspettatamente seguite da chiarimenti per far fronte ad un roseo avvenire. Di fronte a noi abbiamo trovato un uomo diverso, disposto ad un dialogo che in questi anni era mancato pronto ad accogliere le nostre idee.
Noi, prima di essere gli Ultras di una maglia, di due colori siamo gli ultras di una comunità.
Ed è proprio a voi che ci rivolgiamo… È arrivato il momento di mostrare il vero attaccamento al Bisceglie Calcio. Attendiamo la campagna abbonamenti (che accoglierà anche i NON possessori della tessera del tifoso) con prezzi popolari, per dar modo a tutta la comunità biscegliese di partecipare attivamente. Da questo momento PRETENDIAMO RISPETTO… per far sì che si crei un’unica famiglia formata da ultras, società e tifosi che remi nella stessa direzione: solo ed esclusivamente verso il bene di una squadra ultracentenaria.
Il passato, che non dimentichiamo, è ormai alle spalle, è il momento di tornare a gremire i gradoni del Gustavo Ventura tutti insieme. Siamo pronti a gioire e a soffrire ancor di più… Per una lotta, una fede. Ora e per sempre forza Bisceglie».

Bartolomeo Pasquale