Una vigilia alquanto trepidante per ambe le formazioni, vere e proprie protagoniste di questo campionato. Tra Racale e Sava ad avere ragione è, alla fine, la compagine leccese, che la spunta con un goal di Romano a una decina di minuti dallo scadere.
Non proprio uno spettacolo mozzafiato, a dire il vero. Primo tempo alquanto contratto e contraddistinto da tatticismo. Occasioni da poter contare sufficientemente con le dita di una sola mano. I padroni di casa spaventano Cocozza al 24′, con un palo colpito da Torsello sugli sviluppi di un colpo di testa. In un paio di circostanze, i biancorossi provano a sbloccare il risultato, dapprima con Vasco e poi con Mignogna, ma senza successo.
Nella ripresa, la musica non cambia. Un paio di azioni da rete per parte e la marcatura di Romano all’ 80′, che sblocca il punteggio scatenando il boato del Basurto.

Malgrado le aspettative e il tasso tecnico delle due squadre, l’incontro risulta sul finire tutt’altro che pregno di emozioni, laddove la strategia e il reciproco timore reverenziale l’hanno fatta da padrone.
A seguito della sconfitta, il Sava scivola al sesto posto, scavalcato dal Taurisano: ma la zona playoff dista solo una lunghezza.

ATLETICO RACALE-SAVA 1-0
MARCATORI: 80′ Romano

ATLETICO RACALE: Passaseo, Macchia, Romano, Rodrigues (66′ Presicce), Casalino A., Greco, Lopez, Torsello (79′ D’Errico), Salguero (79′ Valori), Tayey, Aprile. A disp.: Casalino M., Garofalo, De Giorgi, Schirosi, Parlati, Barone. All.: Sportillo

SAVA: Cocozza, Stabile, Cimino, D’Ettorre, Biasi C., Cellamare (71′ Beltrame), Kandji, Eleni (79′ De Michele), Vasco, Mignogna, Colluto. A disp.: Maraglino, Cavallo, Biasi E., Cava, Galeone, Beltrame, Gioia, Greco. All.: Marangio

AMMONITI: Macchia, Greco, Salguero, Valori (AR); Cellamare, Cimino (S)
ARBITRO: Colazzo di Casarano; ASSISTENTI: D’Ambrosio e De Musso di Molfetta