Fidelis Andria, mister Favarin: “L’arbitro non ci ha fatto uscire dalla metà campo”

279

Tre punti vitali quelli conquistati oggi dalla Fidelis Andria contro il Fasano: la rete di Palazzo ha deciso il derby, consentendo ai federiciani di arrampicarsi a quota 29 e superare Grumentum e Nardò.

Soddisfatto Favarin, che ha così commentato il match: “Speriamo di aver ripreso il nostro cammino, domenica prossima ci sarà un altro scontro diretto determinante. La vittoria di oggi è stata voluta fortemente, la squadra ha avuto l’atteggiamento giusto, anche in 10 abbiamo avuto l’occasione di chiudere la partita. Ci rendiamo contro che potevamo morderci le mani alla fine, dovevamo chiuderla. Sono contento per Langone e Sambou, anche se è stato espulso. Domenica avremo 3 squalificati, quindi sarà una lotta dura. La rosa lavora bene, sono convinto che chi gioca dà il suo contributo. Ultimamente l’atteggiamento della squadra è diverso, i ragazzi sono stati in gamba, questa prestazione ci deve dare consapevolezza per affrontare il finale di stagione. Dobbiamo andare a Nardò per giocarcela, evitando di partire ad handicap come è successo spesso fuori casa“.

Qualche protesta per l’arbitraggio: “La terna arbitrale non ci ha fatto uscire dalla metà campo, venivamo ammoniti su ogni situazione. Ci hanno messo in difficoltà, non è la prima volta che succede. Bisogna far capire che arbitraggi del genere non vanno bene“.