Impresa del Veglie che regge per quarantatre minuti (recupero compreso ) in dieci e rintuzza il tentativo di rimonta dell’Alto
Salento Avetrana, portando a casa una preziosa e meritata vittoria.
Il primo tempo è tutto di marca biancazzurra e già al 1′ il risultato si sblocca con un gran tiro di Tundo da fuori area a conclusione di una azione, partita da un calcio d’angolo battuto da Lillo.Poi, nel giro di pochissimi minuti, i padroni di casa rischiano il tracollo : al 6′, un indiavolato Mancini si fa parare la conclusione dal portiere locale e al 7′ lo stesso Mancini, in fuga solitaria, spedisce a fil di palo.I padroni di casa sembrano in bambola e al 18′ Morleo con un maldestro colpo di testa all’indietro rischia l’autorete. Al 21′, il cannoniere Sanyang effettua la prima conclusione per gli avetranesi, ma Mazzotta blocca con sicurezza.Al 25′, ancora Mancini (particolarmente sfortunato) si fa parare in ribattuta il tiro a rete.Al 30′, però, il Veglie raddoppia con Lillo che, in area,manda in rete con una spettacolare rovesciata su passaggio di Martina. Ancora, al 38′, Marino’ viene impegnato da Mancini.Il primo tempo si chiude con il Veglie in meritato vantaggio e in completo controllo della gara.

Nel secondo tempo, i padroni di casa (evidentemente richiamati durante l’intervallo) ci mettono maggiore impegno e all’8′ accorciano le distanze : Keita atterra da dietro Minelli e l’arbitro assegna un giusto calcio di rigore espellendo il giocatore biancazzurro. Minelli si incarica della trasformazione e batte imparabilmente Mazzotta. Ma il Veglie non molla e all’11’ il portiere locale è chiamato a parare in angolo una conclusione da fuori di Iaia.Poi, per un quarto d’ora, i giocatori avetranesi tentano l’assalto disperato: al 17′, Minelli ,con un tiro potente spedisce un calcio di punizione a fil di palo,al 23′ Brigante indirizza a rete con un tiro facilmente neutralizzato e al 32′ sempre Minelli, con un calcio di punizione, conclude tra le braccia di Mazzotta. Al 36′, Lillo impegna il portiere locale con un tiro dalla distanza e praticamente la partita finisce qui,anche se al 42′ Carruezzo manda sul fondo e al 46′ il vegliese Martina spedisce alto su calcio di punizione.

Lo strano campionato del Veglie si impreziosisce della terza vittoria esterna che, considerando la posizione geografica del paese al centro dell’antica Terra d’Otranto e vicinissimo alle province di Taranto e di Brindisi , fa risaltare una maggiore dimestichezza a far punti in quelle terre.Infatti, si è vinto a Carovigno, a Manduria e oggi ad Avetrana.Ma, al di là di questa curiosa coincidenza, i biancazzurri sono finalmente rientrati nella lotta play out abbandonando la malinconica posizione di fanalino di coda staccatissimo. le ultime cinque partita dovranno dire la verità su questo strano campionato.

ALTO SALENTO AVETRANA:MARINO’; MAGGIO, MORLEO (s.t.43′ CALO’); ALLEGRINI (s.t. 24′ D’AVERSA), CARRUEZZO (s.t.46′ ROLLO ), BRIGANTE; SANYANG, CAPUTO (p.t. 35′ DI
SUMMA ), MINELLI, LECCE, TRISCIUZZI.
In panchina: TOLARDO, DURANTE, PERRONE, SFONE,
EDOSOMWAN All.:FRANCO

VEGLIE: MAZZOTTA; CARLINO, TUNDO; CEZZA (p.t.18′ IAIA), ZECCA (s.t.17′ BERGAMO), MANCINI; KEITA. LILLO, BABA PROTOPAPA, MARTINA.
In panchina:MONDA, FRACELLA, MUSARDO, FIOSCHINI. CARLUCCIO, SPAGNOLO, PASTORE. All,:TONDI

ARBITRO: LAVENUTA di Bari
RETI:p.t. 1′ TUNDO,30′ LILLO,s.t. 8′ MINELLI su rigore
NOTE: espulso all’8′ s.t. KEITA

LORENZO CATAMO