” Il bello e il brutto” delle due facce della stessa medaglia. Il “bello” è rappresentato dal Ginosa ( in foto), che al termine di una gara molto combattuta, ha imposto il pari alla Vigor Bitritto, costringendo di fatto,alla squadra di Mister Carella,di rallentare l’inseguimento al Manfredonia. Il” brutto”,invece, arriva da Bisceglie dove la partita con il Manfredonia è stata stoppata dall’arbitro e dalle forze dell’ordine al termine dei primi quarantacinque minuti, con il Manfredonia in vantaggio sul Don Uva per uno a zero,rete di Trotta, perchè non susstivano più le condizioni per poter continuare,a causa di un parapiglia generale accaduto proprio al duplice fischio di chiusura della prima frazione di gioco.

Episodi da condannare come hanno fatto nel post partita, sia il tecnico del Don Uva, Domenico Capurso, che Pino Lopolito, allenatore del Manfredonia. Mercoledì prossimo, sarà il giudice sportivo a prendere i dovuti provvedimenti, tanto da  farci capire meglio cosa sia effettivamente successo.Non è stata una giornata facile per nessuno. In ogni partita ci sono state delle difficoltà oggettive da gestire anche a causa del forte vento, che ha disturbato quasi tutte le gare in programma. La capolista intanto continua  nel suo solitario,convincente e meritato  cammino verso l’Eccellenza. Al ” Alena Fasciano” di Spinazzola. gli uomini di De Luca hanno conquistato i tre punti con le retti di Zotti su rigore, Diagnè e Lacarra. Un’altre impresa l’ha compiuta il Real Siti, corsaro a Grottaglie con il gol del sempre giovane,Caggianelli. Preziosa vittoria del Noicattaro a spese del Borgorosso Molfeta al termine di una partita molto combattuta. Il molfettese, De Gennaro, protagonista della partita nel bene e nel male. Prima ha  portato i vantaggi i suoi e poi, dopo il pari del noiano Cannone,  e dopo le strepitose parante del proprio portiere,con una involontaria autorete ha permesso al Noicattaro di vincere l’incontro. Per la sopravvivenza e per cercare di evitare i play out, prezioso pareggio casalingo per il Norba Conversano  con il Canosa e della Rinascita Rutiglianese in quel di Apricena. Nella prima, al vantaggio dei canosini realizzato da Ieva su rigore, ha riposto Difino., nella seconda la Rutiglianese ha rimontato la rete di Falco solo in pieno recupero con l’indomabile, Claudio D’Addiego.

Mimmo De Gregorio x calciowebpuglia

( Riproduzione vietata)

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail