Dopo l’esclusione di qualche giorno fa, oggi si consumerà un nuovo atto, probabilmente l’ultimo, della battaglia dell’Audace Cerignola, che chiede l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C. I pugliesi, nonostante la vittoria nel ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI, sono stati comunque esclusi dalla FIGC per la mancata omologazione del terreno di gioco.

Il club gialloblu però vuol far valere le proprie ragioni, certo di avere tutte le carte in regola e che l’impianto di Cerignola, lo stadio “Domenico Monterisi”, è conforme al 100% alle nuove normative.

Intanto nella giornata di ieri la società ha presentato un nuovo ricorso “nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e della Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro) per l’annullamento del provvedimento di ratifica emesso dal Consiglio Federale della FIGC nella riunione del 30 luglio 2019 e pubblicato con C.U. n. 38/A di pari data, nonché di tutti gli atti presupposti, connessi e/o conseguenti al gravato provvedimento ed in particolare della delibera presidenziale del 25 luglio 2019, pubblicata con C.U. n. 37/A già oggetto di impugnazione. La società ricorrente chiede: al Presidente del Collegio di disporre la riunione del presente procedimento con il procedimento già pendente avanti a codesto Collegio, distinto al n. RG 64/2019, e quindi di confermare l’udienza già fissata per la trattazione al 2 agosto 2019 o, in subordine, di fissare diversa udienza a data successiva nel rispetto dei termini in modo da garantire la trattazione congiunta dei procedimenti connessi; al Collegio di Garanzia – Sezione Collegio Garanzia sulle controversie in tema di ammissione/iscrizione ai Campionati professionistici – di annullare i provvedimenti impugnati, ordinando alla Lega Pro ed alla FIGC, in ottemperanza alla decisione n. 56/2019, di integrare l’organico di Lega Pro stagione sportiva 2019/2020 con l’inserimento della società Audace Cerignola tra le società partecipanti al Campionato di Serie C, con conseguente adeguamento del calendario”.

La sensazione, purtroppo per il Cerignola, è che difficilmente questa battaglia verrà vinta. Intanto il club si è portato avanti e ha avviato il progetto tecnico, scegliendo come allenatore Alessandro Potenza. E chissà che la Serie C non possa comunque arrivare tra pochi mesi sul campo.