Nicholas Caruso con le nove reti sin ora realizzate è il bomber dell’Ostuni, goal pesanti che stanno permettendo ai gialloblù di disputare un campionato di vertice. Calciatore elegante e molto bravo con i piedi ma sopratutto di testa ha anche regalato agli spettatori autentiche prodezze nel gioco aereo con semirovesciate degne di categorie superiori. Abbiamo analizzato con lui la partita di domenica, vinta dall’Ostuni per tre a due contro il Brilla Campi, nella quale Nicholas ha realizzato una doppietta.

Contro il Brilla Campi una vittoria importante ma sofferta….
“Volevamo fortemente questa vittoria perche era importante proseguire il buon ruolino di marcia. Siamo entrati bene in campo sbloccando subito il risultato, poi abbiamo ingenuamente subito il gol. Dopo il terzo gol il Brilla Campi ha accorciato le distanze, potevamo gestire meglio il vantaggio. Dobbiamo mirgliorare su questo ed imparare a chiudere le partite. Ma l’Importante era vincere, ora sarà ancora più importante continuare cosi, senza sottovalutare le nostre due prossime avversarie, Uggiano e Veglie”.
Come giudichi il campionato sin ora disputato dall’Ostuni?
“Siamo una squadra giovane ed abbiamo avuto defezioni importanti, Camisa, Petrachi e Misuraca, giocatori che potevano darci, con la loro esperienza, una marcia in più. Sicuramente oggi potevamo avere qualche punto in più ma siamo lì ed abbiamo la capacità per poter recuperare”.
I tuoi programmi per il futuro?
“Voglio salire in Eccellenza con l’Ostuni, sono venuto per raggiungere questo obiettivo sposando il progetto ambizioso di questa Società che mi era stato proposto dal DS Marzio. Conoscevo questa piazza avendo giocato da under e l’ho scelta anche per questo. Ostuni è una piazza importante ed i tifosi mi vogliono bene e ripeto voglio raggiungere l’Eccellenza con questa maglia”.

Nicholas Caruso, classe 1995, ha giocato gli ultimi due anni in Eccellenza tra Fano e Terlizzi. Precedentemente con il Mola ed il Polignano in Promozione.

Angelo Cavallo