Lo Sport Lucera batte anche il Manfredonia Football Club, con non pochi giocatori afflitti da problemi fisici; prosegue la striscia positiva (sette vittorie nelle ultime otto gare) e dimostra di avere raggiunto la condizione di squadra matura e ben amalgamata che agisce in perfetta sintonia con il proprio tecnico, Alfredo Bertozzi. Ruben Rizzi sigla una doppietta (otto le sue reti da quando è a Lucera) e si conferma attaccante di razza.

Fischio di inizio alle 11, al cospetto di un buon pubblico, e Sport Lucera subito in pressione con Conticelli che chiama Valente (omonimo del portiere di casa) all’intervento a terra, al 4′; Tadili, al 6′, su punizione dal vertice destro dell’area, manda la palla a sfiorare l’incrocio. Gli ospiti si difendono con ordine e si fanno vedere, al 16′, quando Accarrino, al termine di un affondo sulla sinistra, tira tra le mani di Valente (quello di casa); al 18′, Simone sfiora il secondo palo da centro area; mentre, al 24′, un tentativo di Trotta non costituisce un problema per Valente. Al 29′, Bertozzi deve rinunciare a Pipoli e manda dentro l’under Pilone. Dopo una manciata di minuti, al 37′, Ricci, servito da dietro da Rizzi, al volo e in corsa, manda di poco alto. Al 39′, i padroni di casa perdono anche Acquaviva, sostituito da Bortone; però passano in vantaggio, al 41′; Conticelli imbecca Rizzi che, da par suo, evita l’uscita di Valente e insacca.
Prima della fine del tempo, al 43′, Ricci lascia il campo dolorante e viene sotituito da Rotondo (classe 2000). La prima frazione di gioco si chiude con Pilone che sfiora l’incrocio.

Il tema della gara non cambia nella ripresa, predominio dei biancocelesti di casa; ma, Manfredonia FC pronto alla ripartenza e attento a sfruttare gli errori degli avversari. Rizzi, tuttavia, continua a tenere in tensione la retroguardia ospite. Infatti, al 6′, il numero sette di Bertozzi supera un difensore con un pregevole sombrero e si mangia un goal già fatto, appoggiando la palla tra le mani di Valente. Nei minuti successivi, il confronto scivola in una fase poco movimentata; la reazione dei sipontini non è molto organizzata e sul taccuino riportiamo solo la loro buona volontà e una proiezione del solito Rizzi, al 29′, con il cuoio che fa la barba al secondo palo a portiere battuto. Tuttavia, al 35′, il raddoppio è cosa fatta; Balletta serve in profondità Rizzi, che scatta sul filo del fuorigioco e beffa Valente.
Nel tratto finale, squadre allungate e stanche, con una fiammata del Manfredonia FC che si vede respingere, al 47′, un tiro ravvicinato di Giaccone sulla linea. Rizzi, un minuto dopo, manda di nuovo a qualche centimetro dal palo.

Dopo il fischio finale, mister Bertozzi si è detto soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori, rimarcando la presenza dei tanti under che ha dovuto mettere in campo a causa dell’emergenza infortuni.
Domenica, 10 febbraio, turno di riposo e vittoria a tavolino in quanto il Calcio Palo ha abbandonato il campionato. Sette giorni dopo, al Comunale, arriverà la Virtus Andria.

Reti: Rizzi, 41’pt, 35’st.

LUCERA Valente, Pompetti, Tadili (44’st Tadili), Acquaviva, Favilla, Pipoli (29’pt Pilone), Rizzi, Stramaglia, Ricci (43’pt Rotondo), Balletta, Conticelli. All. Bertozzi. A disp. Graziano, De Balsio, Di Iorio, Salatto, Consalvo.