Caos Taranto, capitan Giuseppe Genchi al passo d’addio

399

Giuseppe Genchi non è più da considerare come un calciatore del Taranto. Tecnicamente lo è ancora, ma nella realtà non fa più parte dell’organico a disposizione di Luigi Panarelli. La decisione è stata presa direttamente dal presidente Massimo Giove dopo la prestazione del calciatore contro il Gladiator, dove ha pesato l’errore sotto porta nella ripresa, anche se il divorzio tra le parti stava maturando da diverse settimane, almeno dal momento in cui Genchi sbagliò un calcio di rigore nel match interno contro il Gravina.

Ma andiamo ai fatti. Al calciatore sarebbe stato comunicato di non presentarsi più alla ripresa degli allenamenti di martedì pomeriggio. Inoltre sarebbe stata proposta la risoluzione consensuale del contratto. Non c’è nessuna possibilità che il presidente Massimo Giove possa tornare sui propri passi. Ora quindi la palla passa tra le mani del calciatore e del procuratore dello stesso, Menolascina, che nelle prossime ore daranno una risposta alla comunicazione giunta dalla società.

Sono diverse le motivazioni che risultano alla base di questo potenziale divorzio. Il primo è certamente il rendimento non in linea con le aspettative. A seguire il rapporto non ottimale con parte dello spogliatoio, della dirigenza e dello staff tecnico, ma anche dei comportamenti che non sono stati graditi dalla presidenza.

In attesa dell’ufficialità, il dato certo è che Genchi contro la Gelbison non scenderà in campo, anche se le scelte di Panarelli nelle ultime settimane avevano lasciato presagire questo epilogo.