Trani – La United Sly Trani parlerà anche bosniaco. È ufficiale il secondo colpo di mercato sensazionale, si tratta di una riconferma, grazie al Direttore Generale   Pierluigi De Lorenzis il quale è riuscito ad assicurare al trainer biancazzurro De Luca le prestazioni  calcistiche del mancino Nadarevic, nonostante le tante richieste di altre società di categoria superiore le quali ambivano a potersi assicurare l’esterno mancino.

L’esterno ex Bari e Trapani vestirà la maglia numero 26 della Sly. Per lui un curriculum calcistico da far invidia: oltre 200 gare disputate tra i professionisti, un mancino vellutato e una straripanza fisica che lo hanno sempre caratterizzato e consacrato in passato tra i migliori esterni della cadetteria (Serie B).

Enis Nadarevic, classe 1987, debutta in Italia nella Sanvitese in Serie D nella stagione 2006/07, squadra in cui gioca per quattro stagioni: l’annata migliore per il bosniaco è nel campionato 2009/10 quando i 30 gol con i friulani gli valgono la chiamata del Varese in Serie B. Poi il salto in Serie A e l’esordio in massima serie, con dieci presenze collezionate nella stagione 2012/13;.

Nel suo trascorso ha avuto modo di indossare la maglia del Bari, oltre che con la casacca di Novara e Trapani sempre in cadetteria. Dal 2016 Nadarevic si è spostato stabilmente in Puglia vestendo la maglia di Monopoli (2016/17) e Fidelis Andria (2017/18), per poi scendere in Serie D con Fasano e Audace Cerignola ed in ultimo l’approdo con la Sly nello scorso campionato.

Il presidente Danilo Quarto, soddisfatto della chiusura della trattativa, pone il mirino sul futuro e pensa già al rettangolo verde: “Non vediamo l’ora di rincominciare. Questo colpo dimostra ancora una volta la nostra ambizione e soprattutto la volontà di aprire un ciclo che non si fermerà al prossimo campionato”.

Se dopo il primo arrivo sensazionale di Palazzo ed il colpaccio di Nadarevic, il terzo arrivo in rosa non potrà che essere “strabiliante”?

ENZO CHICCO