Neanche il tempo di metabolizzare la sconfitta contro la Sampdoria, nella sfida salvezza di mercoledì scorso al “Via del Mare”, che il Lecce torna in campo a Sassuolo contro i neroverdi allenati da De Zerbi che nel turno precedente hanno strapazzato la Fiorentina al “Franchi” con un rotondo 3-1. Tornare in campo subito può rappresentare un vantaggio se si pensa che si ha la possibilità di rifarsi dopo la bruciante sconfitta di qualche giorno fa, al contrario può anche essere penalizzante dal momento che il tempo è troppo poco per capire e ammortizzare gli errori e gli episodi negativi commessi in precedenza. E visto l’ andazzo del Lecce, a secco in queste prime 3 partite dopo la ripresa, la seconda ipotesi potrebbe essere quella più indicativa per i giallorossi.
Bisognerà avere nervi saldi e pazienza, ma nello stesso tempo grinta e determinazione che sono mancati in queste prime uscite. I senatori della squadra sono chiamati a prendere per mano questi ragazzi e farli sentire al sicuro e protagonisti di un’ impresa che se dovesse avvenire sarebbe sicuramente tra le più importanti della storia del Lecce.

Probabili formazioni

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Müldür, Chiriches, G. Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Magnanelli; Berardi, Djuricic (Defrel), Boga; Caputo.
Allenatore, De Zerbi.

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Barak; Mancosu, Saponara; Babacar.
Allenatore, Liverani.

Danilo Sandalo