Diciottesima giornata del campionato di Serie A alle porte, la penultima del girone di andata. Si approfitta dell’Epifania per molte gare, ma si comincia domani alle 12:30

Meno due giornate al termine del girone di andata nel campionato di Serie A. Il ritorno dalla sosta natalizia non coincide con il giro di boa del campionato, che avverrà di fatto tra due settimane.

La diciottesima giornata approfitta della festività dell’Epifania, lunedì, per la disputa della maggior parte delle gare. Si inizia domani, con Brescia-Lazio alle 12:30. Ma domani il programma prevede anche SPAL-Verona alle 15:00, Genoa-Sassuolo alle 18:00 e Roma-Torino alle 20:45. In campo le ultime 3 della classe, Genoa, Spal e Brescia, tutte in casa, con l’obbligo di vittoria per cercare di restare aggrappate al sogno della salvezza. Il Toro, invece, dovrà testare le proprie capacità in casa della Roma, con le residue speranze di aggrapparsi ad una rimonta europea.

Lunedì in campo il resto della giornata, che culminerà alle 20:45 con il big-match Napoli-Inter. La squadra di mister Conte conoscerà già il risultato della Juventus (l’altra capolista), in campo alle 15:00 contro il Cagliari. E non dovrebbe essere un dettaglio positivo, soprattutto in caso di vittoria dei bianconeri, ma la sensazione maturata per la sfida di lunedì sera è che sarà totalmente diversa da quelle degli ultimi anni. L’Inter, infatti, non vince al San Paolo dal 1997 (0-2), mentre nella scorsa stagione hanno subito un sonoro 4-1. Si aggiungono, per gli azzurri, grosse difficoltà difensive per le assenze di Koulibaly e Maksimovic. Alle 15:00 giocheranno anche Milan-Sampdoria, con Ibrahimovic subito in campo e Atalanta-Parma, sorprendentemente sfida dal sapore europeo. Alle 12:30 in campo Bologna e Fiorentina, mentre alle 18:00 si giocherà Lecce-Udinese, con i salentini che sognano la vittoria e l’aggancio in classifica ai bianconeri friulani.

Fabio Lattuchella