Lo Stornarella ferma lo Sport Lucera, ma arbitraggio da dimenticare

93

Lo Stornarella Calcio passa al Comunale e mette fine alla lunga serie di risultati positivi dello Sport Lucera che non perdeva dal 2 dicembre scorso, quando i ragazzi di Bertozzi lasciarono i tre punti alla United Sly, davanti al proprio pubblico. Tre mesi entusiasmanti e di rinascita, con nove vittorie e due pareggi. Ma, oggi, nel bilancio complessivo della gara, oltre alla poca brillantezza dei padroni di casa e alla solidità degli ospiti, bisogna mettere anche un arbitraggio incomprensibilmente non all’altezza, un festival di errori che ha suscitato sconcerto e incredulità.

Alfredo Bertozzi deve fare a meno di qualche elemento di rilievo, come Stramaglia; ma si capisce presto che la giornata non è delle migliori per i biancocelesti. Infatti, lo Stornarella assume subito il comando delle operazioni, pur senza arrivare dalle parti di Valente in maniera pericolosa. Il primo pallone l’estremo di casa lo vede, al 13′, perdersi sopra la traversa, su punizione di Cassotta. A innescare il primo brivido, però, al 19′, è Ricci, che conquistata palla a centrocampo, in velocità, serve Balletta il cui tiro finisce addosso a Lodia, il portiere. Nei minuti successivi, lo Sport Lucera continua con le ripartenze, così Tadili manda di poco fuori, al 25′; mentre, al 33′, Ricci, rubata ancora la sfera, si vede deviare il tiro da un difensore. Pipoli, un minuto dopo, manda a fil di palo su appoggio di Balletta. La gara è spezzettata dai falli, anche duri; l’arbitro, Diella di Barletta, non è impeccabile col suo fischietto; anzi, gli errori del direttore di gara indispettiscono i giocatori locali e fanno salire la tensione. Al 44′, si rivede lo Stornarella, il tiro in area di Pugliese è sventato da Valente. Al 46′, gli ospiti passano in vantaggio con un calcio di rigore generosamente assegnato dall’arbitro, perché Favilla, senza alcun atterramento, avrebbe ostacolato un avversario davanti a Valente in uscita. Rabbia in campo e sugli spalti. Pugliese, dal dischetto, non sbaglia.

La ripresa si apre, al 2′, con un tiro lungo di Pilone che Lodia mette in angolo; Rizzi, oggi poco ispirato, al 10′, sbaglia sotto porta. Lo Sport Lucera si proietta in avanti; lo Stornarella perde tempo; per un colpo subito da Lodia il gioco rimane fermo per cinque minuti. Il confronto diventa sempre più duro; al 20′, nel batti e ribatti, a Lodia superato, la palla è allontanata sulla linea. L’azione dello Sport Lucera, pur se continua, manca di cattiveria e di precisione; così, lo Stornarella ne approfitta per raddoppiare in ripartenza, al 26′, con un diagonale di Magaldi. Lo Sport Lucera, stanco e sfiduciato, nei minuti seguenti, si vede solo con Pompetti, al 32′, il cui colpo di testa sfiora il palo. Lo Stornarella, invece, nel tratto finale, ancora spezzettato e litigioso, manca l’occasione del terzo goal, al 51′, quando Pugliese non batte in rete un pallone giunto dalla corsia di sinistra.

Per lo Sport Lucera, è uno stop casalingo inaspettato, che, forse, rivela lo stress che la squadra ha accumulato per risalire la classifica, con un passo da capolista.
E domenica, destinazione stadio Miramare, dove ad aspettare ci sarà il Manfredonia Calcio 1932.

Reti: Pugliese, 46’pt (r); Magaldi, 26’st.

SPORT LUCERA Valente, Pompetti, Tadili (38’st Villani), Pipoli, Acquaviva (24’st Capotosto), Favilla, Rizzi, Pilone, Ricci, Balletta, Conticelli (45’pt Bortone). All. Bertozzi. A disp. Muccelli, Rotondo.