Botta e risposta tra il procuratore  di Luigi Calemme, Roberto Nitto, e la società neretina.

Il procuratore aveva annunciato alla stampa lo svincolo del proprio assistito il 1 luglio alla scadenza dell’attuale contratto. Calemme, dopo una stagione molto positiva con 9 goal e diversi assist in maglia granata aveva avuto diverse richieste di mercato già nella sessione invernale.

Il fantasista del Nardò aveva resistito alle lusinghe di compagini ambiziose di Serie D e di categoria superiore restando a Nardò per dare un ulteriore contributo alla salvezza del Toro.

A campionato sospeso, in attesa dell’ufficialità della chiusura dell’attuale stagione calcistica, il procuratore Nitto ne annuncia il prossimo svincolo per accasare Calemme presso una squadra professionistica toscana, presumibilmente l’Arezzo.

La società neretina però non ha gradito nè i tempi, nè i modi di questa esternazione e si riserva di prendere le relative decisioni nel momento in cui dovrà definire l’organico della stagione 2020-21.