Domenica alle ore 15.30 si disputerà, al Comunale “Nino Laveneziana” la partita, valevole per la quinta giornata del campionato di promozione, tra l’Ostuni ed il Sava’.

Il Sava, capolista a punteggio pieno, è atteso da un’Ostuni che proprio dall’importanza di questa partita vuol trovare gli stimoli necessari a dare una scossa al proprio campionato fin ora al di sotto delle aspettative. I tarantini, neo promossi, alla guida di Mister Mazza hanno inanellato, complice anche un calendario favorevole, quattro vittorie consecutive. La squadra della Città Bianca ha totalizzato cinque punti ed è reduce da un pareggio sofferto e pieno di recriminazioni arbitrali in quel di Aradeo. Quella tra Ostuni e Sava è una partita che promette bene dal punto di vista dello spettacolo, in campo ci saranno due squadre che giocano la palla e fanno pressing.
Abbiamo sentito, in merito al match di domenica, l’opinione dei due allenatori, Mister Serio per l’Ostuni e Mister Mazza per il Sava:
Mister Serio: “Siamo reduci da un pareggio ad Aradeo dove abbiamo creato molto ma raccolto poco, tutte le occasioni avute dovevano essere concretizzate, dobbiamo essere più falchi sotto porta, ma voglio cogliere il lato positivo quello di aver raddrizzato una partita in extremis, il campionato è lungo. Abbiamo bisogno di mettere a posto alcune pedine in campo perchè, causa assenze importanti, non abbiamo potuto fare giocare come volevamo, ma questa non vuole essere una scusa. Domenica arriva la capolista Sava ed abbiamo bisogno di fare punti, per la classifica e per il pubblico. Il Sava è una squadra ben messa in campo con le idee chiare, legata tra i reparti. Dovremo farci trovare pronti ed essere attenti”.
Mister Mazza: “Veniamo ad Ostuni per vincere ma siamo consapevoli che avremo difronte una squadra quadrata, molto fisica e che rispettiamo tantissimo, sarà una prova del nove per noi. Sfortunatamente non potrò disporre di Cellamare perchè infortunato. Le quattro vittorie sono state tutte meritate ed abbiamo la fortuna di non essere ossessionati dal risultato. Il nostro obiettivo principale rimane la salvezza e spero di raggiungere al più presto quota trentasei punti, il resto si vedrà in seguito. Chiedo ai miei ragazzi un bel gioco, palla bassa e recupero alto, indipendentemente dal risultato”.

La partita sarà arbitrata dal Signor Paolo Cipriani della Sezione di Molfetta, coadiuvato dal Signor Francesco Minerva e Riccardo Mele, entrambi della Sezione di Lecce.

Angelo Cavallo