Miglior esordio in serie D non poteva esserci: la Molfetta Calcio batte per 3-0 il Francavilla in Sinni festeggiando il ritorno in un campionato interregionale durato ben 24 anni.

Ottima prova di squadra che ha riproposto il bel calcio della passata stagione rischiando il giusto.

Prima rete siglata da Lavopa nella prima frazione e match in ghiaccio con le reti nella ripresa di Triggiani e Mingiano.

Tante le occasioni create dai ragazzi guidati da mister Bartoli. Poco incisivo, invece, in avanti il Francavilla, esclusa la più nitida palla goal creata all’8′ con il palo colpito di testa di De Marco. Da quel momento in avanti la Molfetta Calcio ha preso campo e consapevolezza di poter far sua la gara: prima impegnando il portiere ospite con le conclusioni da fuori di Caprioli e Mingiano e, al 19′, trovando la rete sblocca punteggio con Lavopa. Goal segnato di testa, una stranezza per lui, su assist da sinistra a rientrare di Legari, tra i più positivi. Al 29′ è invece Triggiani a sfiorare la marcatura con uno splendido pallonetto che si stampa sulla traversa.

Prima frazione che si chiude quindi con il vantaggio dei biancorossi, nell’occasione in maglia nera, e ripresa che riparte con gli stessi ventidue in campo con squadre disposte a specchio in un collaudato 3-5-2.

Al 58′ splendido raddoppio biancorosso con Triggiani che calcia al volo sotto la traversa un corner battuto da Legari da destra e festeggia dedicando la rete al compianto ex biancorosso Augelli. Altra occasione per Mingiano con palla deviata in corner all’ultimo. Il Francavilla non ci sta: al 72′ incomprensione tra Lavopa e Rollo e palla che per poco non supera la linea di porta mentre al 79′ Galdean calcia a giro di poco a lato. All’81’ la rete che chiude il match: schema da calcio d’angolo con Lavopa che pesca Mingiano sul secondo palo per il colpo di testa vincente.

Mister Bartoli, al termine del match, lascia trasparire la soddisfazione per un risultato importante ma predica equilibrio: “Mercoledì affronteremo il recupero del match con il Lavello e poi giocheremo con Bitonto e Cerignola. Dobbiamo già pensare alla prossima gara consapevoli che dobbiamo mantenere questa voglia e questa intensità viste oggi in campo”.