Le intemperanze di giocatori,dirigenti e tifosi, compiute nel corso delle gare di domenica scorsa, hanno “costretto” il Giudice Sportivo dei dilettanti pugliesi a rispondere con la dovuta fermezza. Dure sono state le sanzioni sopratutto nei due gironi di promozione. Detto, in altra parte del giornale, dei provvediementi adottati in merito alla gara, Don Uva Bisceglie – Manfredonia, il comunicato n.83 ci fa conoscere gli altri episodi” pesanti”. Tra le decine di giocatori squalificati e ammende comminate, si evidenziano alcuni comportamenti che dovrebbero far riflettere:

AMMENDA

Euro 1.000,00 NORBA CONVERSANO

Nel corso del primo tempo un soggetto estraneo rimaneva negli spogliatoi nonostante l’invito ad allontanarlo rivolto ai dirigenti della squadra (1^ RECIDIVA). Durante l’intervallo veniva aperto il cancello che separava la tribuna dagli spogliatoi, consentendo l’ingresso a cinque soggetti estranei che tentavano di aggredire i giocatori della squadra ospite. Inoltre il soggetto estraneo citato nel primo capoverso colpiva con uno schiaffo sulla testa un giocatore della squadra ospite (Vedi rapporto Commissario di Campo).

CON DIFFIDA DI PIÙ GRAVI SANZIONI AL RIPETERSI DI TALI EPISODI.

Euro 600,00 SAVA

Propri tifosi lanciavano una bottiglietta piena d’acqua in campo senza conseguenze. Inoltre soggetti estranei sostevano nei pressi dello spogliatoio e dietro la panchina occupata dalla squadra locale. Uno di essi rivolgeva a più riprese espressioni ingiuriose e minacciose all’indirizzo dell’Arbitro: veniva allontanato solo con l’ausilio dei carabinieri presenti (1^ RECIDIVA).

SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE

VASCO CARLO (SAVA)

Dopo essere stato ammonito continuava a protestare ed urtava con il suo petto quello dell’Arbitro. Inoltre proferiva al suo indirizzo un’espressione ingiuriosa.

MARAGLINO  ANGELO                 (SAVA)

Espulso per aver esibito il dito medio con fare provocatorio all’indirizzo della tifoseria avversaria, uscendo dal campo proferiva espressioni ingiuriose all’indirizzo dell’Arbitro e di un suo assistente.

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

LEGGIERI GIOVANNI (SPORTING APRICENA)

Si alzava dalla propria panchina e spintonava in maniera violenta un dirigente della squadra avversaria. Alla notifica del provvedimento di espulsione proferiva espressioni ingiuriose e minacciose all’indirizzo dell’Arbitro.

 

SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE

DE VITO FRANCESCO FABIO (NORBA CONVERSANO)

Nel corso del primo tempo proferiva espressioni ingiuriose e minacciose all’indirizzo dell’allenatore della squadra ospite. Dopo la fine della prima frazione di gioco agganciava con il braccio sinistro la gola del citato allenatore trascinandolo dal centrocampo sino agli spogliatoi. In tale contesto reiterava il comportamento offensivo e minaccioso (vedi rapporto Commissario di Campo.

Campionato SecondaCategoria

SQUALIFICA PER SEI GARE EFFETTIVE

DE FEO FRANCESCO (REAL ZAPPONETA)

Al termine della gara, durante il rientro negli spogliatoi colpiva violentemente un avversario con un pugno in faccia. Il calciatore colpito si accasciava al suolo ma non riportava conseguenze degne di nota. A seguito di tale condotta, nel tentativo di non essere identificato dal Direttore di gara, si toglieva la maglia di gioco.

SQUALIFICA PER QUATTRO GARE EFFETTIVE

VASCO CRISTIAN (VIRTUS CASTELLANA)

A seguito del provvedimento di espulsione proferiva all’indirizzo del direttore di gara frasi ingiuriose e gravemente minacciose. Cercava di colpire l’arbitro con un pugno ma veniva prontamente fermato da due compagni di squadra.

Mimmo De Gregorio x calciowebpuglia

( Riproduzione vietata)

 

 

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail