La Onlus “AMO PUGLIA” (Associazione Malati Oncologici Puglia), in collaborazione con la SS Monopoli 1966, danno ufficialmente il via alla 5^ edizione di “Un gol per l’AMOpuglia”.

L’Associazione, da 24 anni, si occupa di sostenere l’assistenza sanitaria oncologica, nella forma di assistenza domiciliare, residenziale e semiresidenziale a soggetti affetti da patologia neoplastica.

Lunedì 29 ottobre presso la sede dell’Amo Puglia a Monopoli, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento, alla presenza della Presidente dell’associazione di Monopoli Giovanna Rossani, del referente del progetto Dott. Bartolo Allegrini, il Sindaco di Monopoli Angelo Annese, l’Assessore allo Sport Cristian Iaia, Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Rosanna Perricci; per il Monopoli, hanno presenziato, l’Amministratore Unico Alessandro Laricchia e l’addetto alle relazioni esterne e sociali Paolo Tavano.
L’iniziativa, giunta al suo 5^ anno di vita, prevede la presenza di dirigenti, tecnici e calciatori biancoverdi all’interno di tutte le scuole secondarie di primo e secondo grado di Monopoli.

Si parte mercoledì 7 novembre, con la visita a tutte le classi del Polo Liceale “Galileo Galilei” dalle 9.30 alle 11.30 e successivamente all’Istituto “Vincenzo Sofo” fino alle 12:30. Gli altri due appuntamenti si terranno nei giorni di martedì 13 e giovedì 15 novembre, orari e scuole saranno comunicate nei prossimi giorni.

In occasione della 12^ giornata del Campionato di Serie C 2018/2019 Monopoli-Sicula Leonzio, che si disputerà sabato 17 novembre alle 14:30 allo stadio “Veneziani” di Monopoli, la società biancoverde darà la possibilità a tutti gli studenti dagli 11 ai 18 anni di entrare gratuitamente allo stadio ed assistere alla partita.

All’interno di tutte le scuole coinvolte e all’ingresso di tutti i settori dello stadio, saranno posizionati dei contenitori dove poter effettuare una donazione libera; il ricavato sarà devoluto all’associazione amopuglia, che sostiene l’Unità Operativa di Cure Palliative (UOCP) di Monopoli, sia a domicilio che presso l’Hospice “San Camillo”, a persone affette da patologia neoplastica.

Solidarietà, sport e scuola: un trinomio vincente nella partita per il sociale.