Movimentata sopratutto per il forte vento che, sferzando su tutti i campi, alcuni resi fastidiosi anche dalle disastrate e distrasose condizioni del terreno di gioco (leggasi Rutigliano), hanno condizionato il regolare svolgimento delle gare. Una giornata che ha riservato anche delle sorprese in negativo per Sly e Vigor Bitritto, entrambe fermate sul pari : la Sly a Canosa, la Vigor Bitritto sul proprio campo dal Borgorosso Molfetta. Tutto secondo pronostico per il Manfredonia che superando il Castellaneta ha aumentato il vantaggio proprio sulla squadra barese.

E’ iniziata la vera fuga della stagione ? E presto per dirlo, ma tre punti di vantaggio cominciano ad essere un buon bottino da tenere bene in cassaforte. Certamente sarà un girone di ritorno sicuramente diverso e più combattuto rispetto all’andata sia per le prime posizioni , che per quelle di coda. Per i marcatori mentre continua il ” duello” tra Trotta del Manfredonia, che con la doppietta rifilata al Castellaneta è giunto a quota 21 realizzazioni e Rana della Vigor Bitritto, dopo il gol segnato al Borgorosso, rimane distanziato di un solo punto (20), da mettere in copertina il gol “meraviglia” del giovanissimo Luca Valenzano (in foto), classe 2002 della Rinascita Rutiglianese nel corso dell’incontro casalingo vinto con il Capurso. Durante i titoli di coda, il giovane Luca partendo da centrocampo e superando in dribling stretto diversi avversari, con un colpo preciso, ha messo il pallone alle spalle dell’incolpevole Portoghese.Un giocatore, che tecnici e dirigenti della Rutigianese dovrebbero tenere nella giusta considerazione.

I colpi importanti di questa seconda giornata di ritorno li hanno messi a segno anche il Ginosa a Grottaglie, vantaggio inziale dei padroni di casa con Margarito, prodezza resa vana prima dal pareggio di Scarci e poi dal gol vittoria di Pignatale; dallo Spinazzola a Conversano contro il Norba, gol di Quattromini e il Don Uva Bisceglie ad Apricena con la rete del sempre giovane Pasculli Il Real Siti ha confermato tutto il proprio valore battendo il Noicattaro con il classico 2-0 con le reti del solito, indomabile Caggianelli al 16′ del primo tempo e di Ragone al 22′ della ripresa. Il Capurso, sul campo della Rutiglianese , ha accarezzato, con il bel gol di Labianca, per quasi mezz’ora, a cavallo tra il primo e il secondo tempo, il sogno di conquistare i primi punti della stagione poi, nella ripresa con la Rutiglianese più in palla e i gol di Mirko Ferro, Ingredda e del già descritto Valenzano, ha rimediato la 17esima sconfitta della stagione.

Mimmo De Gregorio per calciowebpuglia

(Produzione vietata)

What do you want to do ?

New mail