La Polimnia Calcio ha la meglio per 2-0 sul Lucera nella gara di andata delle semifinali di Coppa Puglia disputata oggi pomeriggio a porte chiuse per le misure nazionali volte a limitare il coronavirus. Sul terreno di gioco del “Caduti di Superga” di Mola di Bari i rossoverdi giocano un primo tempo superlativo, realizzando le due reti e avendo la possibilità di allungare il vantaggio contro una squadra sempre di Prima Categoria e che comunque rappresenta la terza forza del Girone A.

Mister Narraccio schiera un 4-4-2 con Fortunato tra i pali, De Luisi, Romanazzi, Mancini Claudio e Carusi in difesa, Zaccaria, Satalino, Benedetti e De Donato a centrocampo e Manelli e Semeraro in attacco.

L’avvio di gara sorride ai padroni di casa che già dopo due giri di lancette chiamano in causa l’estremo avversario Curci, costretto ad intervenire con i pugni sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il momento di ottima forma dell’undici polignanese, del resto, viene confermato poco più tardi, quando intorno all’11’ Antonio De Donato finalizza in rete una buona azione corale. Sull’1-0, poi, i rossoverdi non allentano la presa e tornano ad impensierire le retrovie avversarie al 14’ dopo una bella cavalcata sulla fascia di Claudio Mancini.

Circa dieci minuti più tardi il Lucera prova a farsi sentire su punizione dal limite dell’area, calciando però la sfera troppo oltre la traversa. Così sul capovolgimento di fronte arriva il goal del raddoppio: al 23’ infatti è Giovanni Benedetti a gonfiare la rete su cross di De Donato (2-0).

Dopo la mezz’ora gli avversari provano a spostare il gioco nella metà campo rossoverde, ma i nostri son bravi a non lasciare spazio di manovra. Al 37’ si registra un’altra occasione per la Polimnia a seguito di una punizione di capitan Romanazzi, ma è nel successivo contropiede che i biancocelesti foggiani hanno l’occasione per accorciare le distanze. Fortunatamente la sfera colpisce in pieno la traversa e diventa facile preda della difesa polignanese. Al 39’ De Donato prova ad aumentare le marcature, ma è un minuto più tardi che si sfiora la terza rete di giornata sull’asse Manelli-Semeraro. 2-0 il parziale.

Nella ripresa la Polimnia mantiene lo stesso ritmo di gioco, tornando subito ad assediare la porta difesa da Curci con Semeraro, Benedetti e De Donato, con quest’ultimo che intorno al 5’st viene atterrato in area senza però ottenere l’assegnazione del rigore. All’11’st si fa sentire anche il neoentrato Todisco, mentre al 19’st si rivela fondamentale la grande parata di Lorenzo Fortunato sulla punizione del lucerino Ricciardi.

Giro di cambi e prosieguo di gara più combattuto, con gli avversari che non si rassegnano alla sconfitta ma che non impensieriscono più di tanto. Al 40’st, tra l’altro, è ancora la Polimnia a distinguersi con Giannuzzi, ma il risultato resta invariato.

Con questa vittoria la Polimnia fa un passo avanti verso la finale, così come anche il Galatina che si impone per 3 a 1 sul Don Bosco Manduria nell’altra semifinale. La gara di ritorno è fissata per giovedì 19 marzo.

Intanto ricordiamo che per la nona giornata di ritorno, domenica 8 marzo, la Polimnia Calcio affronterà l’Atletico Martina tra le mura del “Caduti di Superga” di Mola. Il calcio d’inizio è previsto eccezionalmente per le ore 11:00 considerato che nel pomeriggio è in programma la gara tra Virtus Mola e Football Altamura per la terza di ritorno del Campionato di Terza Categoria. La gara si giocherà a porte chiuse, come tutte le altre gare interne sino al 3 aprile.

Continuano invece i lavori per la sistemazione del nuovo manto erboso al “Madonna d’Altomare”, che si spera possa tornare ad essere calcato dalla Polimnia dal mese prossimo. Anche di questo si è parlato lunedì scorso Antennasud nel programma “LND Puglia Live” condotto da Davide Abrescia e che ha visto anche gli interventi del centrocampista rossoverde Danilo Schirone e del segretario sportivo Andrea Ricchiuto. La trasmissione, pur essendo dedicata ai campionati di Eccellenza e Promozione, ha dato spazio alla squadra calcistica polignanese che punta a fare il salto di categoria, valorizzando – come del resto sta già facendo – il settore giovanile. Infatti, come ha specificato il segretario sportivo Ricchiuto, “possiamo dire con orgoglio di avere una delle rose più giovani del campionato”.

Polimnia Calcio vs Lucera

2-0 (2-0 pt)

Polimnia Calcio: Fortunato, Mancini C., Carusi, Romanazzi, De Luisi, Zaccaria, Benedetti, Satalino (dal 1’st Todisco), Manelli (dal 31’st Mancini M.), Semeraro (dal 35’st Giannuzzi), De Donato. A disp.: Pellegrini, Lofano, Mancini M., Todisco, Angiulli, Frascaro, Giannuzzi. All. Narraccio.

Lucera: Curci, Favilla, Pellegrino, De Nicola, Di Gioia (dal 16’pt Conticelli), Simone, Ricciardi, Rotondo, De Paolis, Balletta (dal 28’st Disciglio), Mamah. A disp.: Patella, Simone, Franchino, Disciglio, Conticelli, Giordano, Catano. All. Di Flumeri.

Arbitro: Alberto Loconte di Bari.

Note: ammoniti Carusi, De Luisi e De Donato per la Polimnia; De Nicola e De Paolis per il Lucera.

Giuseppe Grieco