Unico risultato per i rossoneri (da ora alla fine per tutte le gare casalinghe), la vittoria. Venezia nel mirino, orecchio anche sulla gara del Livorno, ma prima serve la vittoria con lo Spezia. 

La società chiama tutti, rispondono sempre gli stessi. Non ci sarà il pienone allo Zaccheria questo pomeriggio, nel momento più delicato degli ultimi due anni (quelli del ritorno in B dopo 19 anni), nonostante l’appello di tutto il mondo rossonero (dalla società a Grassadonia, passando per i calciatori). Ma il Foggia deve vincere, perchè non c’è più tempo per rimandare l’appuntamento con il ritorno alla vittoria, le gare da qui alla fine sono solo 7 e il Foggia deve recuperare 3 punti a Venezia e Livorno, 7 al Crotone, 8 a Salernitana, Cosenza e Cremonese. Almeno una la deve superare per arrivare ai playout, 3 per arrivare alla salvezza diretta. Ma i calcoli devono essere solo un contorno, prima devono arrivare i 3 punti oggi contro lo Spezia alle 15. In realtà, in casa, devono arrivare 4 vittorie da qui alla fine, per cercare l’impresa. Non una cosa semplice, visto che i rossoneri quest’anno hanno conquistato 7 vittorie in 29 partite. Vietato perdere a Venezia e Cremona, poi. Non è facile, come detto, ma fattibile si.

Se si guarda il calendario dei rossoneri è uno dei più abbordabili sulla carta. Buono anche quello del Crotone che ha una partita in meno da giocare, ma solo il Benevento di difficilissimo, a 3 dalla fine. E nei confronti del Foggia ha anche gli scontri diretti a favore, oltre che 6 punti di vantaggio. Livorno e Venezia sono i primissimi obiettivi della pattuglia di Grassadonia, a -3. Mettersi avanti negli scontri diretti, con il Venezia fuori casa tra dieci giorni e il Livorno allo Zac tra 3 giornate, potrerbbe ritornare utile in caso di arrivo a pari punti. Ma il Foggia deve guardare anche avanti. Cremonese e, soprattutto, Salernitana, hanno calendari difficilissimi. I campani avranno il turno di riposo in questo fine settimana, poi Cittadella in casa e ancora il Brescia fuori. Le prossime tre partite saranno fondamentali. Il Foggia potrebbe riavvicinarsi e ricucire un distacco che ora sembra insormontabile. 8 punti. Anche i grigiorossi hanno un calendario da incubo. Lecce, lo scontro diretto col Foggia e Brescia nelle uniche 3 partite in casa. Si può sperare, a patto che il Foggia faccia la squadra fenomeno nelle ultime 7 gare. Urgono 4 vittorie e almeno 2 pareggi.

Queste le probabili formazioni:

 

Fabio Lattuchella