Saranno decisive le prossime ore per la scelta del nuovo allenatore in casa Taranto. Il direttore sportivo Danilo Pagni ha in testa un solo nome da quando si è insidiato lo scorso di 8 giugno, ovvero quello di Gaetano Auteri, attualmente alla guida del Catanzaro. Forte del rapporto umano tra le parti e di quello professionale, dopo aver vinto in quel di Gallipoli, per Danilo Pagni il tecnico di Floridia resta l’uomo ideale per portare la truppa rossoblu alla vittoria. C’è però come noto, un solo nodo da sciogliere ed è legato all’ingaggio. Auteri viaggia su cifre elevatissime per quelle che sono le casse societarie ed inoltre chiede un contratto di durata biennale. Il Taranto sta rallentando tutta la propria organizzazione per attendere l’allenatore siciliano e per questo le prossime ore sanciranno in modo definitivo se Auteri potrà essere il nome del nuovo condottiero ionico, tenendo presente che la sede del ritiro è stato subordinata alle potenziali indicazioni proprio del tecnico del Catanzaro.Per questo se prima la data di mercoledì 8 Luglio poteva sembrare quella ideale per annunciare il nuovo allenatore, è possibile che il comunicato ufficiale possa slittare entro venerdì. Certamente già a partire dal fischio finale del match tra Catanzaro e Potenza, la dirigenza ionica si muoverà in modo frenetico per dare l’allenatore alla sua squadra.

Ferme intanto le intenzioni, come è giusto da prassi, che il nuovo allenatore sia scelto dal direttore sportivo. E’ quindi una responsabilità che spetta a Danilo Pagni. Per questo potrebbero essere in discesa le quotazioni dei vari Laterza e Campana, con quella di Feola, sulla strada di addio dal Cerignola, che resta in piedi. Anche se l’idea di puntare su un tecnico rampante non è stata abdicata.

E’ proprio su questa scia il Taranto lavora in modo insistente sulla pista Corvino, la cui trattativa è ormai in stato avanzato, tanto che l’annuncio potrebbe arrivare poco dopo la firma dell’allenatore. La piazza al calciatore sarebbe gradita, ma dell’accordo se ne sta occupando direttamente il procuratore. Mincica, attualmente svincolato dal Casarano, piace, ma il Taranto non farà aste.

Capitolo ex Taranto. Dopo Genchi e Olcese, anche Croce contattato dalla nostra redazione, non ha avuto alcuna conferma diretta a riguardo dell’interessamento del Molfetta, differentemente con Allegrini c’è stato un primo lieve approccio.