Il Foggia cede tra le mura amiche nella prima uscita stagionale in gara ufficiale. Allo Zaccheria, nel match valido per il 2’ turno di Coppa Italia, i rossoneri cedono per 1-3 al Catania, salutando anzitempo la competizione.

Mister Grassadonia schiera un 3-5-2 in cui Bizzarri difende i pali, con Tonucci, Martinelli e Camporese a comporre il trio difensivo; in mediana Zambelli e Kragl agiscono sulle fasce, mentre Ramè, Carraro e Deli sono schierati al centro. A chiudere l’undici iniziale è il tandem offensivo composto da Nicastro e Gori. In avvio si vede un buon Foggia, che va vicina al vantaggio in due occasioni, con Martinelli e Deli, entrambi fermati da Pisseri. Al 13’ passa il Catania, con Barisic che, dalla destra, pesca l’accorrente Rossetti, il quale di testa riesce a superare Bizzarri, trovando il gol dello 0-1. Brivido, qualche istante più tardi, per i rossoneri, con Pozzebon che coglie il palo con un tentativo dal limite. Il finale di frazione è caratterizzato dai ritmi bassi e, complice anche il caldo, non accade molto altro, seppure gli uomini di Grassadonia provino in più di un’occasione a farsi vedere dalle parti di Pisseri.

In avvio di ripresa è ancora il Foggia a dire la sua, con Gori che, al termine di una bella azione personale, manda la sfera a lato non di molto. I padroni di casa provano ancora una volta a sfondare, ancora con Gabriele Gori, che dalla distanza sfiora i pali della porta difesa da Pisseri. A metà del secondo tempo arriva però il raddoppio ospite, con Pozzebon che guadagna una punizione dal limite, calciata magistralmente da Lodi, che fa passare la sfera sotto la barriera e supera Bizzarri. I satanelli si scuotono, trovando il gol della speranza pochi istanti più tardi: Zambelli effettua un bel traversone dalla destra, Gori interviene colpendo di testa ed insacca per l’1-2. Cresce la pressione rossonera, con Kragl che va vicinissimo al pari con una gran botta dalla distanza, ma il pallone sibila ad un soffio dall’incrocio. Nel miglior momento del Foggia, i siciliani trovano il terzo gol: Bucolo va via sulla sinistra e mette al centro per Rossetti, che appoggia in rete per la doppietta personale. Non succede più nulla: al triplice fischio, che giunge al 94’, i rossoneri escono con una sconfitta che li estromette dalla Coppa Italia, nonostante una prestazione tutto sommato positiva.

TABELLINO

FOGGIA: (3-5-2) Bizzarri; Tonucci, Martinelli, Camporese; Zambelli, Ramè (dal 70’ Rubin), Deli (dal 68’ Sicurella), Carraro, Kragl; Nicastro, Gori. A disp.: Noppert, Ranieri, Loiacono, Amabile, Cascione, Sarri. All.: Grassadonia.

CATANIA: (3-5-2) Pisseri; Blondett, Marchese, Lovric; Barisic, Biagianti, Lodi, Bucolo, Noce (dal 75’ Fornito); Pozzebon (dall’84’ Caccetta), Rossetti. A disp.: Fabiani, Papaserio, Di Grazia, Graziano.

Arbitro: sig. Lorenzo Illuzzi di Molfetta.

Assistenti arbitrali: Alessandro Cipressa di Lecce e Vito Mastrodonato di Molfetta.

4° ufficiale: sig. Alessandro Meleleo di Casarano.

MARCATORI: 13’ e 80’ Rossetti (C), 69’ Lodi (C), 73’ Gori (F).

AMMONITI: Deli (F); Blondett (C). – RECUPERI: 0’ p.t.; 4’ s.t..

FONTE

Area Comunicazione Foggia Calcio