Un episodio condanna alla sconfitta la Virtus Andria che soccombe 1-0 sul campo dell’Ideale Bari.

 

Terza giornata del campionato di Prima Categoria girone A, al “Gioacchino Lovero” di Bari Palese si sfidano i padroni di casa dell’Ideale Bari e la Virtus Andria con entrambe le contendenti ancora a secco di vittorie.

Gli ospiti allenati da mister Andrea Troia scendono in campo con il 4-3-3 e con la novità Cifaratti al centro della difesa insieme a Giuseppe Addario, per il resto è la stessa formazione di domenica scorsa contro lo Stornarella a scendere in campo contro l’esperta squadra di casa.

Fin dalle prime battute di gioco si assiste ad un match equilibrato e sono davvero pochissime le azioni degne di nota.

Al 15’ ci prova la Virtus con Sgarra con un bel destro al volo dopo un corner battuto da destra da Loconte ma la sfera termina oltre la traversa.

L’Ideale fa del dinamismo la sua principale caratteristica ma non si rende mai veramente pericolosa dalle parti di Simone e così la prima frazione termina con un giusto risultato di 0-0.

La ripresa è leggermente migliore rispetto al primo tempo e dopo pochi secondi ci provano ancora gli ospiti con Sgarra ma il suo destro termina di poco a lato.

Al 59’ il neo entrato Di Vietri per gli ospiti imbeccato da un passaggio filtrante di Domenico Amorese arriva lateralmente a tu per tu con Liso ma il portiere di casa in uscita è bravo a smanacciare la sfera.

Al minuto 68 si fa vedere l’Ideale con un colpo di testa sotto misura del centrale difensivo Vox la sfera però termina oltre la traversa.

Ma la beffa è dietro l’angolo per la Virtus che al minuto 74 resta in dieci per il secondo giallo comminato a Nesta.

Dal conseguente calcio di punizione al 75’ arriva provvidenziale sotto misura la spizzata decisiva di De Tommaso che inganna Simone e porta in vantaggio i suoi.

In inferiorità numerica la squadra di mister Troia tenta la reazione ma i tentativi per quanto denotino voglia di rivalsa non sortiscono alcun effetto e così la gara termina 1-0 per l’Ideale.

Una sconfitta balorda per la Virtus Andria in una gara equilibrata e dal classico risultato di 0-0 decisa soltanto da un episodio che ha premiato l’essere cinici della squadra di casa.

Ideale che dunque ottiene la prima vittoria in campionato e sale a quota 4 punti in classifica mentre la Virtus Andria dopo due pareggi deve inghiottire il calice amaro della sconfitta e restare a quota 2 punti dopo tre gare di campionato.

Dopo questa amara sconfitta i biancoazzurri dovranno cercare necessariamente i tre punti nell’incontro casalingo di domenica prossima contro il fanalino di coda Real Zapponeta mentre l’Ideale Bari sarà di scena in trasferta sul campo della Virtus Molfetta.

 

IDEALE BARI vs VIRTUS ANDRIA 1-0

 

IDEALE BARI: Liso, Del Zotti, Portoghese (86’ Pirino), Carelli, Vox, Mincuzzi, Fanelli (82’ Losito), De Giosa, Vitale (55’ Giangregorio), De Tommaso, Lavermicocca L. (65’ Lavermicocca V.).

A disposizione: Cianciotta, Visceglie, Papeo, Sedicina, Loiacono. All. Marco Giusto (squal.) in panchina Michele Cellamare

 

VIRTUS ANDRIA: Simone, Nesta, Di Palo, Loconte, Addario, Cifaratti, Sgarra (77’ Zecchillo), Amorese D. (66’ Montrone), Fiore (85’ Tesse), Alicino (55’ Di Vietri), Civita (73’ Troia F.).

A disposizione: Zingaro, Caputo, Paradiso, Di Palma. All. Andrea Troia

 

ARBITRO: Mario Scapati della sezione di Taranto

 

MARCATORI: 75’ De Tommaso

 

NOTE: ammoniti Fanelli, De Giosa, De Tommaso, Portoghese, Liso (IB), Amorese D., Nesta, Cifaratti (VA). Espulsi per doppia ammonizione Nesta (VA) e De Tommaso (IB)

 

 

Ufficio Stampa Polisportiva Virtus Andria