Vittoria per due ad uno dell’Ostuni sul Sava. Ottima prestazione dei gialloblù che fanno la partita ed impediscono ai tarantini, squadra ben organizzata e solida in difesa, di costruire gioco. Il risultato finale và un po stretto ai ragazzi di Mister Serio che oltre a giocare bene creano numerose occasioni da rete e sbagliano un rigore con Leggiero. Pessimo l’arbitraggio del Signor Cipriani.

La prima occasione per i gialloblù già al 5′ con Caruso che raccoglie in area un cross di Longo e in semi rovesciata mette di poco fuori. Il Sava al 10′ con Mignogna su punizione colpisce l’incrocio dei pali ed al 16′ Molfetta pareggia il numero dei legni lambendo la traversa, qualche attimo dopo l’arbitro nega un rigore all’Ostuni per un evidente fallo di mani in area. Il Sava si rivede in attacco al 37′ con Mignogna che colpisce nuovamente la traversa. L’Ostuni sblocca la partita al 41′, Leggiero batte una punizione dalla tre quarti mettendo la palla in area, Caruso è il più veloce di tutti e di testa batte Schina. Il raddoppio per i gialloblù è nell’aria ed al 44′, dopo un bello scambio, la palla arriva a Gjoka che dal limite dell’area tira e colpisce la traversa, Capristo raccoglie la palla e mette in rete. Al 46′ il Sava approfitta di un’ingenuità degli avversari che invece di rinviare si fanno rubare palla e Beltrame si porta palla fino al vertice destro dell’area di rigore e fa partire un pregevole tiro che batte Convertini.
Il secondo tempo inizia con un errore arbitrale che nega il rigore ai gialloblù per evidente atterramento di Longo in area. Arbitro che si ripete al 16′ quando Salvi, ben servito da Leggiero, ultimo uomo non riesce a prendere la palla perchè atterrato dal portiere Cocozza, il Signor Cipriani estrae solo il cartellino giallo. Al 21′ Leggiero colpisce un calcio d’angolo, Caruso è ancora il più veloce di tutti e colpisce la palla di testa ma Cocozza compie un miracolo. Un minuto dopo Leggiero colpisce la traversa su calcio di punizione dalla distanza. Al 24′ l’Ostuni ottiene un calcio di rigore per atterramento di Longo in area, tira Leggiero ma mette di poco al lato. Il Sava resta in dieci per l’espulsione del portiere Cocozza che colpisce la palla con le mani fuori dall’area con Caruso lanciato a rete. L’Ostuni costruisce gioco ed occasioni, al 33′ Molfetta, autore di una prestazione perfetta, scende palla al piede e offre un’ottima occasione da rete a Salvi che mette di poco fuori. Al 35′ è l’Ostuni a rimanere in dieci per l’espulsione di Leggiero. La partita si chiude al 43′ con il primo tiro in porta del secondo tempo del Sava ad opera area di Mignogna.
Partita intensa e piena di emozioni, peccato il parapiglia in campo al termine della partita.

Ostuni – Sava 2-1

Ostuni: Convertini, Brescia, Molfetta, Camisa, Zizzi, Gjoka, Salvi, Leggiero, Caruso, Capristo, Longo (33′ st Narracci). Allenatore: Serio
Sava: Schima (1′ st Cocozza), Voges, Cimino, D’Ettorre, Amaddio, Stabile, Eleni, Gioia, Beltrame, Mignogna, Kandj. Allenatore: Mazzi
Arbitro: Cipriani di Molfetta. Assistenti: Minerva e Mele, entrambi di Lecce
Reti: 41’ Caruso (O), 44′ Capristo (O), 46′ Beltrame (S).
Espulsi: Cocozza (S), Leggiero (O)
Ammoniti: D’Ettorre (S), Convertini (O), Salvi (O), Molfetta (O), Moffetta (O)

Angelo Cavallo