Intervista a Marco Morciano, dirigente della Deghi Calcio

95
Il dirigente della Deghi Calcio Marco Morciano

Ecco le sue parole:
Domenica avremmo meritato la vittoria, ma nel calcio è necessario fare gol per fare bottino pieno. Abbiamo affrontato una squadra esperta, scafata e abituata al proscenio dell’Eccellenza. Non abbiamo corso alcun pericolo durante la gara, ci è mancato il guizzo giusto per sbloccare il risultato. Se fossimo passati in vantaggi, sono convinto, si sarebbe sviluppato un altro match. Il punto conquistato ci permette di muovere la classifica, il nostro bottino di punti ci fa stare abbastanza tranquilli, ma bisogna continuare a guardare avanti.
È necessario crescere soprattutto in esperienza, diventare agonisticamente più pronti ad affrontare qualsiasi situazione si presenti in campo. La qualità del gioco cresce, gli sforzi dello staff e dei calciatori in ogni allenamento pagano.

Domenica prossima andiamo ad affrontare una corazzata, quel Martina costruito in estate per primeggiare e giocarsi sino alla fine il campionato. Reduce dal brutto scivolone di Molfetta, l’undici biancazzurro cercherà subito una reazione di carattere. La squadra deve scendere sul terreno di gioco tranquilla e con la testa libera, questo potrebbe essere un vantaggio, e mettere in pratica quanto si preparerà nel corso della settimana.

Sarà importante tenere sempre i piedi piantati a terra, non esaltandosi troppo dinanzi a una vittoria o abbattersi a fronte di un risultato negativo, vivere in maniera serena e propositiva domenica dopo domenica. Il lavoro e l’unità d’intenti della Deghi Calcio faranno la differenza”.