Bitonto, a centrocampo si riparte dalla qualità di Daniele Fiorentino

141

Qualità da vendere, sicurezza ed esperienza da veterano, piede educato, geometrie precise in mezzo al campo.
Sono queste le caratteristiche di Daniele Fiorentino, classe ’88, che rivedremo anche il prossimo anno con la maglia dell’USD Bitonto Calcio.
Il centrocampista, originario di Giovinazzo, arrivato a Bitonto lo scorso dicembre, è stato tra i protagonisti principali della cavalcata verso la Serie D: ha dato qualità, idee e geometrie al centrocampo, e soprattutto si è rivelata una pedina duttile, all’occorrenza schierata anche nella linea difensiva.

Fiorentino vanta una lunghissima esperienza, anche nel calcio professionistico, che sicuramente potrà essere determinante negli equilibri e nella crescita del gruppo: la Serie B con la maglia del Bari, ma anche tanta Serie C e tanta Serie D, categoria dove vi torna con la maglia del Bitonto dopo alcuni anni di assenza.
«Torno in Serie D dopo 4 anni di Eccellenza e 4 vittorie di fila, che però non mi sono valse mai finora la riconferma – ha ricordato Fiorentino –. Sono assolutamente contento di ritornarci dopo un po’ di anni. Mi affaccio in questo campionato con la consapevolezza di dover dimostrare ogni giorno tutto il mio valore».

Un passo indietro alla stagione conclusasi poche settimane fa e culminata con la promozione in D dopo una incredibile cavalcata. E uno sguardo a ciò che sarà.
«La svolta credo sia arrivata dopo la partita di Vieste in cui abbiamo perso. Nei giorni successivi ci siamo parlati ed uniti ancora di più per arrivare a quell’obiettivo che sapevamo di poter raggiungere e che alla fine abbiamo conquistato. Per questo è stata una stagione da incorniciare per tutto l’ambiente omniano, e che è valsa fortunatamente anche la mia riconferma. Ora però c’è un nuovo percorso e sono pronto a dare il meglio per una piazza come quella di Bitonto con la quale ormai ho un certo legame, è una città che mi piace e dove credo si possa fare buon calcio. Soprattutto anche grazie al presidente Francesco Rossiello e a tutte le persone che circondano la squadra».

Quest’anno Fiorentino lavorerà per la prima volta con mister Massimo Pizzulli.
«Lo conosco ma non ho mai avuto il piacere di essere allenato da lui – ha concluso il centrocampista ex Bari –. Quest’anno avrò modo di conoscerlo meglio. Mi aspetto, come tutto l’ambiente, di fare una buona stagione e magari di toglierci qualche gran bella soddisfazione».