Come anticipato nelle video notizie degli scorsi giorni, sembra essere definitivamente tramontata l’ipotesi di completo passaggio delle quote societarie nelle mani del pacchetto dirigenziale a seguito del dietrofront dell’ormai ex presidente del Bisceglie Calcio Nicola Canonico.

«Abbiamo fatto tutto il possibile e non c’è nulla da rimproverarci» aveva detto il consulente del leader societario Francesco De Martino nella mattinata di domenica cinque luglio all’indomani del comunicato emesso a firma congiunta da tutti i dirigenti della squadra ma questo ritornello è stato purtroppo accompagnato da un silenzio tombale incredibile da parte di chi doveva intervenire nel risollevare le sorti della società e non ha fatto nulla rintanando il proprio portafogli in tasca e, peggio ancora, le proprie coscienze.

Il comunicato ufficiale trasmesso nel weekend ha dato maggior vigore anche alle indiscrezioni trapelate nei giorni precedenti relative ad un presunto ritiro della compagine stellata dal girone L di Coppa Italia di serie C la quale l’avrebbe vista opporsi a Matera e Potenza nelle domeniche del dodici e del diciannove agosto.

Le incognite sono molte, dal terreno di gioco alla presenza di adeguato staff tecnico fino al parco giocatori che man mano si sta riducendo, con la possibilità di vedere in campo i giovani calciatori della formazione Berretti per un impegno seppur limitato a due gare.

Bartolomeo Pasquale