Ancora un pareggio in casa per l’Audace, Lattanzio riacciuffa il Taranto.

200

Al “Monterisi” va in scena il big match di giornata fra Audace Cerignola e Taranto, partita che evoca numerosi ricordi legati alla fine degli anni ’90, quando le due squadre si affrontavano nei Dilettanti dandosi battaglia per il salto di categoria.Mister Bitetto cambia modulo e uomini, affidandosi al 4 3 1 2, con Vittorio Esposito a fare da raccordo fra centrocampo e attacco che vede titolari a sorpresa Lattanzio e  Foggia.  Il Taranto parte in maniera dura, tre falli nel giro dei due  minuti iniziali, per far capire al Cerignola che non sarà affatto una passeggiata.Al 9’ occasionissima per l’Audace, Foggia riceve palla in area si gira su se stesso, ma viene atterrato ingenuamente da un difesore del Taranto, per l’arbitro è rigore. Si presenta dagli undici metri Lattanzio, che già domenica scorsa a Bitonto aveva fallito la massima punizione, e l’ariete ofantinto bissa l’errore tirando in maniera centrale ed esaltando l’estremo difensore ionico Pellegrino.Al’17’ prima azione rossoblu degna di nota: Di Senso prende palla a centrocampo, salta due avversari ofantini e tenta un tiro di esterno che impegna il portiere Abagnale, la partita è vivace, con continui capovolgimenti di fronte e al 20’ è il Taranto che riesce a portarsi in vantaggio: Di Senso batte  un calcio di punizione dal limite dell’area, la palla deviata dalla barriera, batte l’incolpevole Abagnale, il “Monterisi” è gelato. Al 28’ Lattanzio con un pallonetto prova a sorprendere l’estremo difensore rossoblu in uscita,ma la palla scivola lenta di pochissimo fuori, dando al pubblico presente l’illusione del gol. Esposito Alessio esce anzitempo, infortunatosi alla testa in uno scontro di gioco, sostituito da Longo.

Nessun cambio nella ripresa nei padroni di casa che al 48’ gridano alla rete, ma ha del  miracoloso l’intervento del portiere ionico Pellegrino:  Lattanzio lanciato a rete da Esposito, si trova a tu per tu con l’estremo difensore ospite, sparando incredibilmente la palla proprio su di lui. Il Taranto prova a breccakkare l’Audace, che rabbiosamente si riversa in avanti: è sempre Di Senso a provarci, su calcio da fermo, ma Abagnale riesce a distendersi sul suo palo e a mettere fuori. Il Cerignola al 65’ riesce a capitalizzare i propri attacchi pareggiando: Lattanzio servito da Russo sul filo del fuorigioco, si trova a tu per tu  con il portiere ospite e non può far altro che spingere con potenza la palla in rete. Marotta al 82’ fa tutto da solo sulla fascia e da oltre 30 metri lascia partire un tiro cross che si stampa direttamente sulla traversa a portiere oramai battuto, due minuti più tardi è sempre sempre il folletto gialloblu a creare scompiglio: in contropiede aggancia ottimamente e tira di prima, la palla termina di poco alta. Forcing dell’Audace alla ricerca del vantaggio, ma seppure volenterosa la squadra del Patron Grieco appare poco ordinata. Siclari (subentrato a Foggia) ha la palla del vantaggio a pochi secondi dal termine, servito ottimamente da Marotta, ma pur per pochi centimetri non aggancia, lasciando l’amaro in bocca alle quasi 2000 unità accorse al “Monterisi” che vedono sfumare ancora la vittoria, con la vetta lontana dopo solo quattro giornate, già sette punti.

Matteo Bancone

 

TABELLINO

AUDACE CERIGNOLA VS TARANTO: 1-1  20’ DiSenso, 20’s.t. Lattanzio,

AUDACE CERIGNOLA:Abagnale, Cascione, Russo Luca, DiCecco(10’s.t. Loiodice), Abruzzese, Pollidori, Carannante, Esposito Alessio (41’ Longo), Foggia(24’ s.t.Siclari), Esposito Vittorio (10’s.t. Marotta), Lattanzio. A disp: Vassallo, Tedone, Matere, Decristofaro, Russo, Longo, Siclari, Marotta, Loiodice Bitetto

Taranto: Pellegrino, Carullo, Marsili, DIakite(20s.t. Manzo), Pelliccia(7’s.t. Bonavolontà); Massimo, Lanzolla, Disenso(26’s.t. Oggiano), Bova, Ferrara, Favetta.

A disp: Cavalli, Manzo, D’agostino, Guadagno, Squezanti, Albanese, Miale, Bonavolonta’, Oggiano,   All Panarelli

ARBITRO: sig Scarpa(Collegno) Assisteni:Cortinos(Bergamo), Songia(Bra)

AMMONITI : (Taranto) Abruzzese,Dicecco(Audace Cerignola)

ESPULSI: