l termine di Foggia-Agropoli 2-0, il tecnico rossonero Ninni Corda ha analizzato la prima vittoria rossonera in Serie D: “Indubbiamente dobbiamo fare qualcosa di più nelle punizioni centrali. Ma sono contento degli attaccanti, di chi è entrato in corso, ma anche degli altri. Il mio compito in questo momento è tutelare i giocatori che sono qua, per migliorare la qualità della rosa poi qualcuno arriverà”.

Qual è stata la differenza tra il primo ed il secondo tempo? “I nostri cambi hanno inciso più di loro, questa è la differenza tra le grandi squadre e quelle di medio-classifica. Chi è entrato, è entrato concentrato e ha dato una mano a chi era in campo. Abbiamo avuto molta pazienza, sullo 0-0 più passava il tempo e più ci si poteva innervosire. Dobbiamo migliorare tantissimo, da martedì chiederò di migliorare tutto”.

Su Salines, migliore in campo tra i rossoneri: “Grandissima prestazione, partita molto importante sia di qualità che di quantità. Sta facendo tutto ciò che gli chiedo dal primo giorno, è quello che vorrei da tutti. Ieri mi ha fatto incavolare in allenamento, non era scarso prima e non sarà un fenomeno oggi. Ma sicuramente uno dei migliori in campo, ha gamba, voglia e spirito di sacrificio: le componenti per fare l’esterno”.

Corda ha poi specificato: “Cosa manca? Un po’ di personalità, ma si acquisisce col tempo. Bisogna essere più cinici sotto porta, ci vuole un po’ più di coraggio in qualche giocata. Col tempo miglioreremo”.

[sc name=”garofalo”]

Infine il tecnico rossonero si è complimentato con la tifoseria foggiana: “Mi auguro che i nostri tifosi ci siano a Nocera, lì non si scherza. L’Osservatorio non deve vietare la trasferta, altrimenti è una sconfitta per lo Stato. La credibilità del campionato viene meno, non capisco perché per cinque/dieci partite i nostri non devono andare in trasferta. Ci hanno messo in un girone, adesso si prendano la responsabilità”