NARDO’: Mirarco, De Pascalis (85′ Muci), Aquaro, Versienti, Bolognese, Kyeremateng (86′ Cordella), Senè (78′ Centonze), Arario (53′ Mingiano), Bertacchi, Gigante (90′ Greco), Giglio. A disposizione: Rizzitano, Mingiano, Greco, Centonze, Muci, Lezzi, Cordella. All. : Taurino

AUDACE CERIGNOLA: Abagnale, Cascione, L. Russo, Carannante, Abruzzese, Di Cecco, Longo (67′ Pollidori), A. Esposito, Foggia (87′ S. Russo), Loiodice, Lattanzio (63′ Nadaveric). A disposizione: Vassallo, Tedone, Matere, Nardella, Pollidori, S. Russo, Nadarevic, Marotta. All: Bitetto.

Arbitro: Luigi Catanoso (Reggio Calabria). Assistenti: Andrea Cravotta (Città di Castello), Alberto Colonna (Vasto)

Note:pomeriggio nuvoloso, terreno in discrete condizioni

Ammoniti: Aquaro, Bertacchi (N), Abagnale, Abruzzese, Pollidori, Loiodice e Carannante (C)

Espulso: al 42′ A. Esposito per doppia ammonizione (C)

Si esce con un punto da una battaglia durata 94′. Il secondo 0-0 consecutivo per il Nardò lascia qualche rammarico per via della superiorità numerica per gran parte della gara e del rigore sbagliato da Kyeremateng. Tuttavia se si fa riferimento agli ospiti ed al loro potenziale, una squadra in grado di tenere il campo anche in inferiorità numerica, è un risultato molto prezioso. Sin dai primissimi minuti abbiamo assistito ad una bellissima partita, con un Nardò in pressing alto ed il Cerignola in gestione. La velocità del Toro ha causato per gli ospiti cinque gialli, un rosso per doppia ammonizione ed una traversa colpita da Kyeremateng. Secondo tempo che ha visto una sola squadra in campo, tutta riversata in avanti a caccia della zampata vincente. Oltre ad un paio di sbavature difensive (in due minuti) si è visto lo spirito dei ragazzi, capaci di dimostrare che ogni punto si deve sudare qui al Comunale!