Un match al vertice della tensione, quello prospettatosi alla vigilia dello stesso, vuoi per il blasone del Maglie che per la posta in palio, trattandosi difatti di scontro diretto.
Dopo circa venti minuti di studio e di sporadiche azioni da rete, il Sava passa: cross dalla sinistra di Cimino e pallone accidentalmente deviato di testa da un difensore magliese proprio alle spalle del povero Potenza. Al 23′, il Maglie prova a riaddrizzare la gara con ll francese Coquin (migliore tra i suoi), che con una conclusione impensierisce Maraglino. Dopo appena cinque minuti, i biancorossi raggiungono il raddoppio con il senegalese Kandji, che sugli sviluppi di un’azione in area salentina, ben orchestrata da Mignogna, la tocca quanto basta per battere l’estremo ospite. I giallorossi provano a limitare i danni, tentando invano di pungere la retroguardia savese.

Nella ripresa, il Maglie ci prova in un paio di circostanze sino 73′, quando accorcia le distanze con l’ex genoano Coquin, complice una disattenzione della difesa di casa. Il Sava può chiudere la partita già al 77′, quando Mignogna, dopo una notevole accelerata su contropiede, cicca la conclusione da posizione favorevole. Ma giusto dieci giri di lancette e i ragazzi di Marangio archiviano una volta per tutte la pratica con Vasco, che realizza un eurogoal da oltre 25 metri e a seguito di una sgroppata degna da un classico alla Sergio Leone.

SAVA: Maraglino, Voges, Amaddio, Stabile, Eleni (86′ Colluto), D’Ettorre, Cellamare (66′ Gioia), Vasco, Mignogna (77′ De Michele), Kandji. A disp.: Manograssi, Biasi, Beltrame, Galeone, Cava, Cavallo. All.: Marangio

TOMA MAGLIE: Potenza, De Vita, Rizzo, Magnolo, Cota, Pace, Coquin, Permeti, Iurato (69′ Ponzo), Hadj, Nuzzo. A disp.: Foscarini, Rollo, Fiorentino, Frisullo, Nero, Patera, Tagarelli, Calogiuri. All.: Portaluri

MARCATORI: 20′ aut. (S), 28′ Kandji (S), 73′ Coquin (M), 87′ Vasco (S)
AMMONITI: Eleni, Gioia (S); Cota, Pace (M)
ARBITRO: Epicoco di Brindisi