Un Foggia Incedit decimato cade a Lucera

415

Con troppi titolari assenti, il Foggia Incedit lotta fino alla fine ma cade a Lucera. È la prima volta che Montemorra e compagni non vanno a segno in campionato, ma senza Bruno, Rizzi, Ferrantino, Ciccarelli, D’Emilio e Granatiero, che solitamente fanno parte dell’undici titolare, non si poteva fare di meglio. Sì, perché l’Incedit è riuscito a fare la partita e a tener testa ai federiciani, al loro esordio con mister Di Flumeri, che ha sostituito Alfredo Bertozzi sulla panchina lucerina. La Salandra ha schierato un inedito Santoro sulla linea mediana e il roccioso difensore garganico non ha sfigurato neanche fuori ruolo.

A provare a centrare il sette avversario per primo è il Lucera con un colpo di testa di De Paolis al 4’, ma Pelitti è attento. Bisogna attendere una mezz’ora di studio per vedere un bel destro di Michele Ciccone, un tiro che in gergo si definisce “telefonato” e che trova preparato Curci. Al 33’ l’azione che avrebbe potuto cambiare le sorti della gara: bello scambio Melino-Ciccone, l’attaccante di Stornarella pesca sulla destra Magaldi che solo davanti a Curci sbaglia clamorosamente.
Quattro minuti più tardi, complice anche una disattenzione difensiva, il Lucera passa in vantaggio con Balletta.
L’attaccante federiciano dopo pochi minuti viene espulso per fallo di reazione e lascia il Lucera in dieci. Lo svantaggio numerico non sembra interessare ai padroni di casa, che al 43’ ci provano con il nigeriano Obinna, ma c’è Pelitti ad opporsi. Due minuti dopo, l’estremo difensore foggiano ci mette la pezza anche su una bella punizione di Ricciardi. Si va negli spogliatoi con il Lucera in vantaggio.

La ripresa si apre con un bel calcio di punizione di Michele Ciccone, che dà a tutti l’impressione del gol. Nel Foggia Incedit fa il suo esordio anche Ilia Schiavone, difensore di origini russe classe 2002, molto promettente e che però deve cedere il posto a Pio Persichella, più avvezzo a giocare sulla mediana. Nel finale di gioco l’Incedit prova in ogni maniera a pareggiare, ma non ci riesce. I Canarini restano al primo posto con sei lunghezze di vantaggio sull’Atletico Acquaviva, oggi corsaro a Molfetta contro la Virtus (prossimo avversario dei foggiani) e con dieci punti sui lucerini.

LUCERA – FOGGIA 1-0
Balletta al 37’ p.t.

LUCERA: Curci, Rotondo, Simone (Disciglio), Ricciardi, Di Gioia, Bortone, De Nicola, De Rita, De Paolis (Simone D.), Balletta, Mamah
All. Di Flumeri
A disposizione: Vitulano, Franchino, Conticelli, Catano, Pellegrino, Patella

FOGGIA INCEDIT: Pelitti, Carella, Montemorra, Morelli, Santoro, Villani, Caggiano (Schiavone) (Persichella), Pipoli, Ciccone, Magaldi, Melino
All. La Salandra
A disposizione: Del Prete, Ferrantino, Rizzi, Granatiero

Ammoniti: Di Gioia, De Rita, (Luc), Magaldi, Carella (Fog)
Espulso Balletta al 40’ p.t.