Mister Scienza, tecnico del Monopoli, si è presentato ai microfoni del post partita. A tener banco l’episodio del penalty che ha permesso la vittoria alla avversaria, la Casertana, e l’incertezza in merito all’emergenza Corona Virus:

“Abbiamo fatto una partita molto generosa contro una squadra che ha pensato a difendersi e ripartire. Ci sono stati un sacco di interventi che hanno spezzettato il gioco e questo sicuramente non ha aiutato. Sull’episodio del gol a parte il nostro errore che ci ha lasciati scoperti in contropiede, dico che mi fido del mio addetto all’arbitro. Lui dice che non c’è nessun ostacolo, il claciatore ha fatto il tiro libero da qualsiasi ostacolo o uomo, quindi s’è consumato il vantaggio. Nell’episodio del Bari l’arbitro disse giustificandosi “Ha calciato, se faceva gol, cosa volevate, il rigore?” Ripeto, perdere una partita così lascia l’amaro in bocca perchè obiettivamente abbiamo giocato soprattutto nel secondo tempo molto meglio.
Sulla situazione in Italia? Se c’è da sospendere che lo decidano alla svelta, questo per noi è un lavoro, ci manteniamo le famiglie. Sì, è un gioco, un divertimento ma è anche il nostro lavoro. Quindi se c’è da sospendere siamo i primi e siamo anche disposti ad aiutare in ospedale se c’è bisogno, ma che sia deciso in modo chiaro, non si può arrivare ad un’ora dalla partita e non essere sicuri che si giochi”.