Non si terrà il c.d.a., previsto nel pomeriggio di oggi, della Map Consulting, società che detiene l’80% del Foggia Calcio.

Secondo quanto riporta Telefoggia, il socio Maria Assunta Pintus avrebbe fatto saltare il banco, dicendosi non disponibile a partecipare al consiglio di amministrazione odierno, in quanto convocato senza rispettare i termini previsti dallo statuto.

Il c.d.a avrebbe dovuto gettare le basi per la futura ricapitalizzazione del Foggia Calcio e fungere da tentativo di mediazione per i contrasti tra il presidente Felleca e la stessa Pintus. Quest’ultima, sempre stando a quanto riporta l’emittente televisiva, non riterrebbe urgente la ricapitalizzazione, dovendo i satanelli programmare la stagione di Serie D e non quella di Serie C, anche alla luce delle decisioni assunte dal consiglio federale di ieri.