Il campionato di promozione è iniziato col botto per il Donia, che si è scontrato con il Borgorosso, squadra di Molfetta che dopo il vantaggio provvisorio non ha saputo fare meglio dei padroni di casa.

Già dai primi minuti è il Donia ad attaccare e ad avere più occasioni. Al 4^ Trotta cade a causa di un fallo a pochi centimetri dall’area avversaria e viene concessa una punizione, sprecata perché Castagno intuisce la traiettoria. Un’altra occasione importante si presenta con il passaggio dalla sinistra del n.9 Albrizio di nuovo per il capitano, tuttavia il risultato non si sblocca. La sfida si anima con la perla di Roselli, attaccante del Borgorosso che riesce a segnare piazzandosi al centro e colpendo la palla al volo con il destro (22^). La risposta dei sipontini non si fa attendere ed è Stoppiello a pareggiare (24^), grazie ad una cannonata di destro partita quasi da centrocampo. Dopo una serie di azioni belle ma inconcludenti da parte di ambedue le squadre, arriva anche il gol di Telera (45^+1), nuovo acquisto, grazie all’assist di Laboragine.

Si va al riposo con il punteggio di 2-1 a favore dei sipontini.

Al 59^ entra Grumo al posto di Stoppiello e da lì la sfida cambia: al 64^ riesce anche lui a fare gol di sinistro con Castagno fuori dai pali. Grazie ad un fallo ai danni di Trotta (70^), il Donia segna il quarto gol realizzato dal dischetto proprio dal capitano e, al 78^, è di nuovo Grumo a firmare per ultimo la vittoria, con un gol molto simile al precedente.

L’attaccante si è sempre distinto per la sua tecnica e già nella scorsa stagione ha dato modo più volte di farsi apprezzare. Dulcis in fundo, c’è l’incornata vincente di Santoro al 90^.

Sia i ragazzi che il mister sono veramente soddisfatti del lavoro svolto e pensano che sia soprattutto merito della compattezza della squadra. Secondo le dichiarazioni, non ha intimorito il primo gol degli ospiti ma al contrario li ha spronati a far di più e per la prossima sfida sperano di mantenere la stessa determinazione. Anche Sallustio Bruno, attaccante del Borgorosso, ha voluto esprimere la sua amarezza ai microfoni, dicendo che è venuto a mancare il gioco di squadra e la concentrazione, permettendo al Donia di stravincere ma sono sicuri di rifarsi nella prossima sfida in casa. Niente male come prima gara!

Michela Rinaldi