Parte con una vittoria il nuovo corso della Virtus Matino targato Branà. Sul campo dell’ ostico Taurisano, i biancoazzurri si impongono per 2-0 grazie alle reti siglate da Venza al 17′ del primo tempo e da Manisi al 95′, in pieno recupero, con un contropiede fulminante quando il Toro era sbilanciato in avanti alla ricerca di un disperato pareggio. Una gara che ha visto protagonista l’ estremo difensore di casa De Iaco, autore di diversi interventi salva risultato e degni di ben altri palcoscenici. Nonostante il risultato il Taurisano visto oggi non ha demeritato di fronte alla corazzata messa in campo da mister Branà, ma questo Matino visto oggi, pur essendo una neopromossa, si candida ad essere una delle compagini che lotterà fino alla fine per la vittoria del campionato. Il Taurisano dal canto suo ha dimostrato di avere una buona organizzazione rendendosi pericoloso intorno al 20′ del primo tempo con Botrugno che dal limite dell’ area lascia partire un diagonale che termina di poco fuori alla destra dell’ estremo difensore matinese Giannaccari.
Un plauso particolare va fatto ad entrambe le tifoserie che hanno gremito gli spalti del “Perrotta“, le quali hanno incitato per tutti i 90 minuti i propri beniamini, dimostrando rispetto reciproco e grandissima maturità.
Oggi sicuramente ha vinto il calcio giocato, ma soprattutto tifato, dimostrando alla Puglia intera che la passione e la correttezza sono dei valori antichi che vanno al di là della categoria, e Taurisano e Matino ne sono certamente l’ esempio più sano.

Taurisano: De Iaco, Ruberto, Otmani, Pirretti, Musio, Elia, Miele, Zilli, Botrugno,De Giorgi, Santoro. A disp.: Annunziata, Malinconico, Urso, Damato, Castano, Manganaro, Luperto Luca, Solidoro. All.: Rocco Stifani.

Virtus Matino: Giannaccaro, Margagliotti, D’ Amicis, Franco, Raponi, Calabuig, De Matteis, Bringas, Garcia, Manisi. A disp.: Caroli, Tundo, Caricasulo, Sperti, Kone, Campanelli, Kavin, Darcante, De Pascalis. All.: Giuseppe Branà.

Danilo Sandalo