Probabile un grossolano errore nel dispositivo del giudice sportivo sulle sanzioni relative al Calcio Foggia 1920 e Taranto F.C. 1927. Infatti, nel dispositivo tra i giocatori espulsi dal campo è presente anche Cristian Anelli, il quale ha terminato regolarmente la gara senza essere mai stato espulso, al quale sono state inflitte 5 giornate di squalifica, mentre, il tarantino Manzo, espulso durante l’intervallo della partita negli spogliatoi, figura nei calciatori non espulsi dal campo al quale sono state inflitte 3 giornate si squalifica. Probabile un inversione di persona.

Il Calcio Foggia 1920 ha subito preso le distanze dal dispositivo ed ha già provveduto a presentare formale ricorso.

Ecco di seguito il comunicato originale dove sono presenti i suddetti errori:

“A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE
ANELLI CRISTIAN (CALCIO FOGGIA 1920) Per avere, nel corso dell’intervallo, tentato di colpire con una manata, dapprima, l’allenatore e, in seguito, un calciatore della squadra avversaria, al quale rivolgeva anche gesti irriguardosi e uno sputo. Tale condotta determinava una situazione di forte tensione, nel tunnel degli spogliatoi, tra diversi calciatori delle due squadre, sedata solo grazie all’intervento delle Forze dell’Ordine.
A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER TRE GARE
Manzo Luigi (Taranto F.C. 1927 S.R.L.) Per avere, al termine della gara, nel tunnel che conduce agli spogliatoi, colpito con uno schiaffo al volto l’allenatore della squadra avversaria”.