Una ” Quattordicesima” da sballo per quella chè stata la giornata più interessante e più emozionante delle gare sin’ora disputate. La copertina va certamente alla grande sfida tra il Manfredonia e la Sly,andata in onda al “Miramare”della città sipontina, terminata con la vittoria dei padroni di casa. In uno stadio gremito in ogni ordine di posto (foto), le due squadre hanno dato vita ad gara emozionante. Si sono affrontate a visto aperto, cercando di superarsi a vicenda. La Sly è andata vicina al gol ( due i pali colpiti) in alcune occasioni, ma alla fine l’ha spuntata meritatamente  il Manfredonia, che dopo aver colpito un palo, ai è assicurata l’intera posta in palio al 34′ del secondo tempo con Trotta, abile ad anticipare i difensori avversari e a mettere in rete. Così a fine partita i due presidenti :

Danilo Quarto, Presidente Sly :

” Dispiace aver perso. Non era facile venire qui a vincere contro una forte squadra. Dispiace ancora di più perche’ con questa sconfitta abbiamo interrotto una striscia positiva che durava da 47 partite. Ce la siamo giocata sino alla fine. Complimenti a loro e al presidente De Nittis. Niente è perduto, continueremo a gioocare come abbiamo sempre fatto per concludere nel migliore dei modi questo interessante campionato”.

Raffaele Pio de  Nittis. Presidente Manfredonia :

” Sono contento per la vittoria. Abbiamo disputato una grande partita contro una grande squadra, attrezzata per vincere il campionato. Sono soddisfatto per i tanti tifosi che ci hanno incoraggiato per tutta la partita. Abbiamo fatto un importante passo avanti. Con la Sly sarà un ” battagliare” continuo sino alla fine del campionato”.

Di questo risultato ne ha beneficiato sicuramente il Bitritto, che con il 5-2 rifilato al Castellaneta, è avvicinato al duo di testa. Partita bella e ricca di colpi di scena sopratutto nel primo tempo quando le squadre hanno cercato di superarsi.  La  squadra tarantina ha tenuto testa alla Vigor con una doppietta di Gjony, ma poi si è dovuto arrendere ai gol di Rana(2), Abbinante, F. Loseto e Modesto.

L’altra conferma della giornata è arrivata dal ” Cianci ” di Cerignola dove il Ginosa ha superato il Real Siti per 2-1. Caggianelli per il Real Siti; Camara e Roselli per il Ginosa-  Quarto risultato utile consecutivo per i ginosini. Il successo acquista maggior valore perchè conquistato in inferiorità numerica dal decimo del secondo tempo a causa dell’espulsione, per doppia ammonizione, di Pignatale.

Emozionante anche il derby dell’uva. Ha Vinto meritatamente la Rutiglianese contro un Noicattaro  non più brillante come nelle prime partite di campionato. Sull’andamento dell’incontro e sul risultato finale, pesa come  un macigno il rigore del noiano Guglielmi,  parato con destrezza dal portiere della Rutiglianese, Addante. A decretare lavittoria della Rutiglianese, due  dei quattro noiani doc in organico nella squadra granata : Marco Dipierro, che su preciso angolo ha consentito a Caselli di bissare di testa il primo gol segnato su rigore e l’attaccante Mirko Ferro, autore del gol vittoria mentre per il Noicattaro, il gol del vantaggio e il succcessivo pari del due a due, portano la firma rispettivamente di Guglielmi e F.Loseto. Un passo avanti per i granata, due passi indietro per la squadra del Presidente Divella, deciso,per evitare pericolosi scivolamenti  futuri, a rimettere mano al portafoglio per rimpinguare un organico carente in alcuni ruoli. Giovedì, iintanto, Renna e compagni sono attesi  a Manfredonia per il recupero della gara non disputata il 24 novembre scorso per le proibitive condizioni atmosferiche.

Vittorie casalinghe  con il classico punteggio all’inglese per Borgorosso Molfetta, gol di Cubaj e Rosellli) e Grottaglie (Napolitano e Tedeso), rispettivamente contro Spinazzola e  Don Uva Bisceglie. Un punto prezioso conquistato dallo Sporting Apricena e occasione persa per ill Norba Conversano. La giovane squadra foggiana, formazione che aveva già giocato,sabato pomeriggio, nel campionato juniores è riuscita nell’impresa, recuperando nel secondo tempo con Falco e Leggieri i due gol di vantaggio messi a segno dal Norba nel primo tempo da Cissè Aboubacar.

 Sfuma nei finale, in quel di Canosa, la possibilità al Capurso di conquistare il primo punto della stagione. Al 46′ l’attacante Ieva inchioda il Capurso alla 14sima sconfitta consecutiva.

Mimmo De Gregorio x calciowebpuglia

( Riproduzione vietata)

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail