Pasculli gol! La Virtus Andria batte la Nuova Daunia Foggia

120

Una rete di Mirco Pasculli al 90’ regala un successo importantissimo alla squadra di mister Sinisi nello scontro salvezza contro la Nuova Daunia Foggia.

 

Ventesima giornata del campionato di Prima Categoria pugliese girone A, sul sintetico del “Sant’Angelo dei Ricchi” si sfidano i padroni di casa della Virtus Andria e la Nuova Daunia Foggia.

Si tratta della prima gara giocata dai biancoazzurri sul rinnovato impianto sportivo andriese e tutto ciò avviene in una gara cruciale in ambito salvezza.

Buona cornice di pubblico in una giornata soleggiata quasi di fine inverno.

La squadra di mister Sinisi si presenta al match con un 4-3-3: in porta c’è Campanile, difesa a 4 da destra a sinistra con Di Palo, Antonio Addario, Pasculli e Troia, centrocampo con Domenico Amorese, Erminio e Donato Loconte, in attacco torna titolare dopo tanto tempo Michele Cannone coadiuvato da Fiore e Montrone.

Gli ospiti allenati da mister Presutto, reduci dalla importante vittoria interna contro il Borgorosso Molfetta devono fare a meno di 3 uomini squalificati (La Gatta, Carità e Chiappinelli), schierano i nuovi innesti Stango e De Rita.

L’inizio di gara è contratto ed equilibrato, le due squadre si affrontano a centrocampo ma non ci sono occasioni degne di nota.

Al 2’ debole il destro di Montrone parato senza problemi dall’estremo difensore ospite Stango.

Al 29’ si fano vedere gli ospiti con Perdonò ma il suo destro finisce a lato.

Al 33’ ancora i foggiani a provarci con il calcio di punizione di De Rita ma Campanile fa buona guardia respingendo la conclusione del n. 7 ospite.

Il primo tempo non decolla e così si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa, consci dell’importante posta in palio, le due squadre ci mettono più grinta ed ardore.

Le occasioni però latitano.

Al minuto 80 ci provano i biancoazzurri con un velenoso destro a giro di Domenico Amorese, sfera di poco a lato.

Al 84’ pericolosi gli ospiti con Perdonò ma è miracoloso l’intervento di Campanile che salva i suoi e respinge gli attacchi dei neroverdi.

Ma quando la gara sembrava avviata sul risultato a reti inviolate, ecco che viene premiata la voglia di tornare alla vittoria della Virtus.

Minuto 90, corner da destra battuto da Donato Loconte, mischia in area e colpo di testa imperioso di Mirco Pasculli che batte Stango e fa esplodere il “Sant’Angelo dei Ricchi”.

Vantaggio andriese e seconda rete consecutiva per il difensore centrale classe ’92.

La Nuova Daunia non co sta e in pieno recupero, al 95’ colpisce la traversa su calcio di punizone con De Rita.

Il risultato però non cambia più e così la Virtus torna al successo dopo quasi 2 mesi (ultima affermazione biancoazzurra il 16 dicembre, tredicesima giornata, 2-1 al Foggia Incedit).

Ancora una volta una foggiana, dunque soccombe contro la squadra di Sinisi.

Una vittoria ottenuta col cuore dai biancoazzurri e che vale doppio visto che è stata ottenuta contro una diretta concorrente per la salvezza.

Foggiani che pur disputando una buona gara, tornano a casa a mani vuote.

Sono 24 invece ora i punti in classifica per la Virtus, con un più tranquillo +6 sulla zona playout.

Ci sarà ancora da lottare però, specie nella prossima gara dove i biancoazzurri saranno ospiti del rinnovato e lanciatissimo in classifica Sport Lucera.

 

VIRTUS ANDRIA vs NUOVA DAUNIA FOGGIA 1-0

 

VIRTUS ANDRIA: Campanile, Di Palo, Troia, Erminio (68’ Alicino), A. Addario, Pasculli, Cannone (56’ S. Addario), D. Amorese, Fiore (80’ Tesse), Loconte, Montrone (83’ Capogna).

A disposizione: Sanguedolce, Vino, F. Amorese, Nicolamarino, Cipri. All. Cosimo Sinisi

 

NUOVA DAUNIA FOGGIA: Stango, Recchia, El. Acquaviva, Cassano, Larossa, Favulli, De Rita, La Grasta, De Paolis (79’ Bruno), Perdonò, Pontone (92’ Caputo).

A disposizione: Laccetti, Sciarra, Acquaviva Em., Narciso, Celentano. All. Attilio Presutto

 

ARBITRO: Iljaz Stafa della sezione di Bari

 

MARCATORI: 90’ Pasculli

 

NOTE: ammoniti Loconte, S. Addario (VA)

 

 

Alessandro Polichetti