“Una bella partita, giocata con voglia da ambo le squadre; e poi, con gli spalti pieni, un bel tifo, davvero una gran giornata di sport, sono cose che ci piacciono molto”.

Parte cosi l’analisi di mister Vincenzo Vivarini del pari ottenuto dal Bari nel derby di Monopoli, ma non è tutto oro quello che luccica visto che per il tecnico biancorosso il 2-2 non è certo il risultato ottimale per tutta una serie di motivi che tra le righe va ad evidenziare:

“E’ arrivato un pari che prendiamo per la continuità, ma non è il risultato che volevamo. Giocata una buona partita e anche l’approccio è stato quello giusto, determinato, ma in una gara così tirata non si doveva sbagliare, sotto porta, ma anche sui gol presi. Molti dei nostri errori sono arrivati per il gran lavoro che è riuscito a fare il Monopoli, sempre tanto aggressivo, con continui raddoppi. Bene nel primo tempo, meno in avvio di ripresa.Abbiamo creato tante occasioni che avremmo potuto sfruttare meglio; come sempre gli episodi sono stati determinanti; avremmo potuto sfruttare meglio il vantaggio iniziale. Ma noi siamo il Bari, dobbiamo giocare tanto la palla, mettendo in conto qualche errore. E’ vero che sono stati i nostri errori a metterci in difficoltà, ma errori dovuti alla loro aggressività. I cambi ci hanno ridato forza fisica e aggressività ed anche in inferiorità numerica abbiamo comunque provato a continuare a spingere. Dispiace per il risultato, soprattutto per una questione di convinzione; era la partita giusta per dare la spinta. Pareggiare è un problema per noi, abbiamo bisogno di vincere sempre, ma andiamo avanti, pensando a domenica e pensando solo a noi, non possiamo fare altro”.