Alessandro Laricchia, amministratore unico del Monopoli, intervenuto ai microfoni di AntennaSud, come riportato da tuttocalciopuglia.com, ha affermato:

“Premetto che abbiamo molto rispetto per tutto quello che sta avvenendo in Italia. Al netto di questa tragedia, crediamo di doverci aggrappare a qualcosa per poter ricominciare. Se ci fossero le condizioni per poter far sport in totale sicurezza, noi saremmo d’accordo per riprendere in qualunque momento dell’anno, anche a settembre. Il calcio è un veicolo importante anche dal punto di vista economico. I calciatori? Si stanno allenando nei limiti di quelle che sono le restrizioni. Moralmente si danno fiducia l’uno con l’altro, il loro sogno è quello di concludere il campionato. Stiamo parlando con loro a proposito degli stipendi, tutelando il nostro splendido rapporto e cercando un’intesa. La maggior parte dei nostri uomini guadagna il minimo sindacale, sappiamo di dover andare loro incontro”.