Giuseppe Scienza, tecnico del Monopoli, ospite di Eleven Sports, ha dichiarato: “L’invito è ovviamente quello di restare a casa, così come fanno i miei giocatori, che seguo e sento quotidianamente. Così possiamo aiutare chi sta lavorando negli ospedali e uscirne il prima possibile”.

“La squadra è trascinata in particolare dai nostri attaccanti, che sono i primi ad avviare la fase difensiva. Per una volta abbiamo dimostrato che un attaccante che anche se fa fatica a fare questa fase poi ne trae soddisfazioni. Basti pensare a Fella, che ha fatto 17 gol. A tal proposito il presidente Lopez ha avuto un’intuizione incredibile perché misteriosamente era svincolato. Si è incastrato perfettamente nel nostro modo di giocare, di pensare, di divertirsi. Si merita tutti questi onori perché è veramente bravo”.

“In trasferta abbiamo un cammino da prima della classifica, che ha vinto 10 partite fuori casa a otto dal termine. In casa purtroppo abbiamo fatto qualche passo falso. Siamo più abili a compattarci e ripartire. Sto infatti cercando di capire quali errori ho commesso nelle partite al “Veneziani”. Abbiamo perso sei partite in casa, troppe per una squadra che vola così in alto. E’ anche vero che vincerne 10 fuori per una squadra come il Monopoli non è semplice. Non siamo certo partiti per vincere il campionato, ma siamo comunque andati sopra le aspettative”.