Anche questa è stata una netta vittoria per il Donia, dopo la goleada della scorsa giornata in occasione del derby.

Gli ospiti mostrano subito la loro volontà di imporsi sull’altra e lo conferma il tiro di Cassano (2′), che risulta però fuori misura. Il primo gol della partita lo segna Trotta, con un  tiro dal dischetto (24′), procurato dal fallo subito dall’attaccante biancoazzurro Recchia da parte di un difensore foggiano. Stoppiello, al 45′, trova l’occasione propizia per segnare dal centro dell’area con il piede sinistro e non sbaglia. Il primo tempo termina con i locali in vantaggio di due reti.
Nella ripresa gli ospiti cercano di reagire, ma Trotta al 73′ segna con la porta completamente libera, a pochi centimetri, con un tiro rasoterra e chiude definitivamente la pratica.
Con Trotta (il capocannoniere, 21 reti) in campo, il Donia è senz’altro una corazzata e lo ha capito anche la Nuova Daunia, dopo questa sfida. La superiorità mostrata dai biancocelesti, in questa sfida, è soprattutto frutto di una grande preparazione tecnica e mentale dei ragazzi, che è l’ingrediente principale affinché una squadra sia vincente.
Michela Rinaldi