Partita tattica ben disputata da entrambe le formazioni, scese in campo con lo scopo di non perdere il contatto con la zone alta della classifica. Sono i foggiani a rendersi subito pericolosi impegnando il nostro portiere Sciannimanico con un tiro ravvicinato in diagonale respinto con i piedi. Drago prova a spingere sulla fascia; De Cristoforo e Mongiello non riescono a crearsi spazi perché trovano l’opposizione della difesa del Lucera. È nel l’intervallo che la Soccer mette a punto nuove strategie: infatti nel secondo tempo sembra più motivata ed offensiva. Al 65 Drago si invola tra due avversari e viene messo giù in area, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi del calcio di rigore, tra le proteste dei modugnesi. Da quel momento in poi la gara diventa più vivace sotto il profilo agonistico. Meglio la Soccer che il Lucera nel finale di gara: ci provano Anelli e Mongiello a sorprendere la difesa degli ospiti schierata oramai a 5.

Ma è ancora l’arbitro a rendersi protagonista non fischiando un calcio di rigore a favore della Soccer per fallo di mani in area, eppure il nuovo regolamento di gioco è chiaro.
Finisce a reti inviolate una bella partita che certamente lascia l’amaro in bocca a mister Ranieri della Soccer, che tra una settimana si troverà di fronte ad una altra bella sfida con la capolista Foggia Incedit in trasferta.