Brindisi, il futuro societario è un rebus. I calciatori chiedono un incontro

388

Momento delicato in casa Brindisi. Dopo le dimissioni del Presidente Umberto Vangone e l’intervento dell’imprenditore Mino Distante, che ha chiarito di non aver mai avviato alcuna trattativa per rilevare il club, i calciatori del Brindisi pare abbiano chiesto un incontro con il direttore sportivo Nicola Dionisio (che a questo punto assume un ruolo strategico vista anche l’esperienza), per avere maggiori informazioni sulla situazione societaria. Non è ancora chiaro, inoltre, se siano state congelate o meno le trattative in sede di calciomercato. Non è escluso che tra qualche ore Vangone possa dimettersi anche da amministratore unico del club.