Sly United, Lacarra e Faliero i primi tasselli per la nuova stagione

357

La Sly United piazza i primi due colpi per la stagione 2018/2019. Giuseppe Lacarra e Marino Faliero sono i rinforzi in attacco e a centrocampo per il tecnico Nicola Quarto, confermato assieme al direttore generale Pierluigi De Lorenzis, per la squadra che affronterà il prossimo campionato di Prima Categoria.

Giuseppe Lacarra, per tutti Pepè, è un bomber di categoria superiore. 31 anni compiuti a febbraio, conta nella sua carriera 99 presenze tra i professionisti, divise tra Andria e Como in C1 e Arzanese, Chieti e Monopoli in C2. Tantissime anche le presenze in serie D, tra San Paolo Bari, Fo.ce.vara, Avezzano, Noicattaro, Petacciato, Grottaglie, Turris, Manfredonia e Bisceglie, e gol a grappoli in Promozione, con il record di 34 segnature in campionato con la maglia dell’Omnia Bitonto, con cui conquistò il campionato nella stagione 2015/2016. Per Lacarra è la prima esperienza in Prima Categoria, ma c’è già voglia di sposare il progetto e regalare gol a grappoli ai tifosi: “Ho sposato un progetto serio – le prime parole da calciatore biancorosso – che nel mondo di oggi è la cosa più importante, a prescindere dalla prima categoria. Non ho un obiettivo stagionale, ma punto a segnare quanti più gol possibili con questa maglia”.Sarà un calciatore della Sly anche il 22enne centrocampista Marino Faliero. Dopo la vittoria nello scorso campionato con la maglia del Terlizzi e le tante presenze in Eccellenza con Sudest, Bitonto e Noicattaro, Faliero metterà a disposizione le sue geometrie e le sue qualità tecniche alla causa di mister Quarto: “ Voglio ringraziare il presidente Quarto e il direttore De Lorenzis per l’opportunità che mi è stata concessa – racconta ai microfoni del canale ufficiale della società – la Sly è una società ambiziosa che vuole arrivare in pochi anni nelle categorie che le competono. Ritrovo tanti compagni con cui ho giocato a Locorotondo, prima di essere una squadra saremo una famiglia. Trovo una grande organizzazione, idee innovative che nel calcio di oggi fanno la differenza”. Entrambi i calciatori, che hanno formalizzato il loro impegno, saranno tesserati con l’apertura dei trasferimenti.