Mi dispiace non aver avuta la possibilità di disputare le ultime 8 gare, eravamo pronti a giocarci il tutto nel finale. Nell’ultimo periodo avevo intuito che bastavano due vittorie per esaltare l’ambiente, oppure un pareggio o una sconfitta per far sì che si avviasse una contestazione. Noi ad ogni modo abbiam fatto di tutto per accorciare sulle prime in classifica”. Così Gianluca Sansone, esterno dell’Audace Cerignola sulle colonne della Gazzetta del Mezzogiorno, riguardo al blocco del campionato di Serie D e non solo. Esso poi continua a parlare spiegando il perchè della sua scelta di scendere in Serie D dopo annate tra Serie B e Serie A: “Ho rifiutato offerte dalla B e dalla C perchè questa esperienza mi stuzzicava tanto e mi stuzzica tutt’ora. Qui si vive di calcio, ad ogni angolo del paese senti parlare della squadra. Avendo giocato tutte le categorie, la differenza non vi è tra la categoria, bensì tra gli ambienti e i valori. Qui ho riscoperto valori umani e calcistici, che nelle massime categorie si perdono”.