Atletico Acquaviva, De Marinis: “Discontinuità, progettualità e lavoro coi giovani”

278

Continua senza sosta la pianificazione della prossima stagione e non solo da parte della dirigenza dell’Atletico Acquaviva.

Il presidente Felice De Marinis e i suoi collaboratori in questi giorni stanno limando gli ultimi dettagli riguardanti la struttura tecnica e societaria che prenderà parte alla stagione 2018/2019: “Rispetto agli anni passati ho voluto un segno di forte discontinuità – le parole del massimo dirigente della formazione rossoblu – non focalizzandoci esclusivamente sulla Prima Squadra, ma anche sul rinnovamento e ricostruzione del Settore Giovanile, su cui negli ultimi anni non è stato fatto un gran lavoro a livello quantitivo”.

La volontà di De Marinis è realizzare un vero e proprio fiore all’occhiello del territorio: “Un Settore Giovanile completo. Dai Giovanissimi, passando per gli Allievi, e l’Under 18”. Una volontà, un progetto sicuramente ambizioso: “Senza dubbio, ma le sfide ci piacciono. Soprattutto in un territorio piccolo come quello di Acquaviva e in un contesto più ampio dove ci sono tante società come la nostra. Da parte nostra ci metteremo il massimo impegno. La nostra connotazione territoriale non si discute, ma di certo non chiudiamo le porte a nessuno: siamo aperti a tutti, ragazzi vicini e lontani. Vogliamo dare loro la possibilità prima di tutto di fare sport, di stare in gruppo”.

Gran parte del lavoro è stato già messo in piedi: “Sicuramente metteremo in campo l’Under 18 e i Giovanissimi. Sugli Allievi ci stiamo ancora lavorando, ma siamo fiduciosi. Abbiamo fatto dei piccoli raduni nelle scorse settimane e selezionato diversi ragazzi che possono far parte delle nostre squadre. Dopo le vacanze – prosegue il numero uno dell’Atletico Acquaviva – tireremo le somme facendo la scrematura definitiva. L’obiettivo principale è questo: ricostruire un’ossatura giovanile da crescere e far fiorire da poter poi far esordire in Prima Squadra”.

Proprio per la squadra che giocherà in Prima Categoria, gli obiettivi non sono da “instant team”: “C’è l’ambizione di fare bene, ma non di vincere il campionato a tutti i costi. Vogliamo costruire delle fondamenta solide per poi pensare ai piani superiori”.

Fronte tecnici, il lavoro è quasi completo: “Prima di tutto, ci tengo a dire che gli allenatori li stiamo selezionando proprio per questo nuovo indirizzo che abbiamo scelto. Non per la ricerca spasmodica del risultato, ma per lavorare con i giovani, farli crescere, formarli. Questo sempre nell’ottica di coltivarli in casa per farli giocare in Prima Squadra”.

La stagione dell’Atletico Acquaviva inizierà intorno al 20 di agosto con il ritiro precampionato; l’esordio, come di consueto, in Coppa Puglia la terza domenica di settembre con l’inizio del campionato quella successiva.